Magnesia ("Magnesio solfato") durante la gravidanza: indicazioni per la prescrizione, la sicurezza e l'effetto

Con l'inizio della gravidanza, la necessità di magnesio (Mg) aumenta di due o tre volte. La carenza aumenta il rischio di parto pretermine, contribuisce alla comparsa di convulsioni e aumento della pressione. La magnesia (MgSO4) è una delle preparazioni di magnesio che viene spesso utilizzata durante la gestazione per la prevenzione e il trattamento dei disturbi. Tuttavia, il farmaco non è sicuro, deve essere preso come indicato e seguendo rigorosamente lo schema. Quando hai bisogno di un contagocce con magnesia durante la gravidanza e quali complicazioni sono possibili dall'assunzione?

Il magnesio non è un microelemento raro, anche nelle condizioni del suo aumentato bisogno, il problema è risolto da una dieta equilibrata. Tuttavia, nella pratica ostetrico-ginecologica, i farmaci a base di magnesio sono popolari e vengono usati per trattare e prevenire le condizioni deficitarie e come trattamento principale per i disturbi gravi.

Effetto terapeutico

La magnesia durante la gravidanza è un rimedio universale per il trattamento di quasi tutte le condizioni patologiche durante questo periodo. Il meccanismo finale dell'azione dei farmaci e la ragione del suo successo nel trattamento dei disturbi gravi (ad esempio, la preeclampsia) non sono completamente compresi. La magnesia come unico ingrediente attivo nella composizione contiene solfato di magnesio (MgSO4), che è anche chiamato il sale inglese.

I principali effetti della magnesia sono i seguenti:

  • dilata i vasi sanguigni e riduce la pressione;
  • allevia l'eccitabilità muscolare, comprese le fibre uterine lisce;
  • ha un effetto sedativo e anticonvulsivante;
  • allevia lo spasmo delle fibre muscolari lisce;
  • ha effetto antiaritmico;
  • ha un leggero effetto diuretico.

Che cosa è irto di carenza di magnesio durante la gravidanza?

Entro la fine del 1 ° trimestre, le esigenze corporee della donna aumentano drammaticamente in magnesio, soprattutto se la donna incinta ha sofferto di tossicosi. L'insorgenza delle seguenti condizioni può essere associata a una carenza di questo microcella:

  • debolezza, letargia, stanchezza;
  • irritabilità nervosa;
  • contrazioni muscolari involontarie - crampi;
  • aritmie e aumento della pressione;
  • aumenta la probabilità di diabete gestazionale e insulino-resistenza;
  • disfunzione placentare dovuta a vasospasmo;
  • ritardo della crescita fetale a causa del deterioramento del flusso sanguigno;
  • tendenza alla comparsa di smagliature durante la gestazione e lacrime di tessuto durante il parto.

Quando si usa il magnesio durante la gravidanza?

L'effetto terapeutico della magnesia durante la gravidanza è usato nei seguenti casi:

  • Terapia tocolitica Magnesia è ideale per rimuovere il tono e le contrazioni dell'utero al fine di preservare la gravidanza. È consentito utilizzare il farmaco da 16-18 settimane di gestazione. Si ritiene che la minaccia di aborto spontaneo durante questo periodo possa essere interrotta utilizzando questo oligoelemento e, se si verificano i sintomi di un'interruzione, altri fattori devono essere eliminati prima (ad esempio, deficit di gestagen, infezione).
  • Per la correzione della pressione. la magnesia rilassa la muscolatura liscia, compresi i vasi sanguigni. Questo aiuta a ridurre la pressione sanguigna. Il farmaco non è utilizzato per la correzione costante della pressione sanguigna, ma in caso di un forte aumento di esso - durante una crisi, preeclampsia.
  • Per il trattamento della preeclampsia. La magnesia migliora la nutrizione e l'apporto di sangue ai tessuti. Ha un leggero effetto diuretico, che aiuta a ridurre il gonfiore durante la preeclampsia e allo stesso tempo correggere la pressione. Questo migliora anche la funzione renale. La magnesia espande i vasi della placenta, normalizzando il flusso sanguigno nel sistema madre-feto, che è la prevenzione dell'ipotrofia fetale (crescita insufficiente). Magnesia - il principale farmaco per la prevenzione della pre-eclampsia e dell'eclampsia sullo sfondo della preeclampsia.
  • Con edema "Magnesio solfato" con somministrazione endovenosa e intramuscolare aumenta leggermente la diuresi. Aiuta ad alleviare il gonfiore associato a insufficienza cardiaca, preeclampsia, una violazione dei reni.
  • Per la prevenzione. La magnesia è prescritta in molti casi clinici per prevenire una maggiore irritabilità dell'utero. Ad esempio, dopo interventi chirurgici, dopo l'imposizione di una sutura ostetrica sulla cervice, con lesioni.
  • Con costipazione. Meno comunemente, la polvere di sale di magnesio viene utilizzata per l'ingestione di problemi con la defecazione. Il farmaco non viene assorbito dall'intestino, ma ha un effetto coleretico aggiuntivo che deve essere considerato quando si prescrive.

Schemi di assegnazione

Il farmaco è disponibile sotto forma di soluzioni per la somministrazione endovenosa e intramuscolare, nonché in polvere per somministrazione orale (usato meno frequentemente durante la gestazione). Le indicazioni per l'uso di ogni modulo sono diverse, come si può vedere dalla tabella.

Tabella - Perché le donne incinte grondano di magnesia e in base a quali schemi?

Controindicazioni

Oltre al fatto che è vietato trattare le donne in gravidanza con magnesia nelle prime fasi, ci sono altre controindicazioni da utilizzare quando gli effetti collaterali del farmaco possono aggravare la condizione della donna. I principali includono quanto segue:

  • precedentemente allergico ai farmaci;
  • pressione ridotta (la magnesia la riduce ancora di più);
  • insufficienza renale;
  • grave bradicardia;
  • con distacco della placenta e sanguinamento.

Effetto collaterale e sovradosaggio

La dose giornaliera massima è 25-30 g (o 200 ml di una soluzione al 25%). Il corso generale di magnesia durante la gravidanza non dovrebbe durare più di 14 giorni. Se si superano i sintomi di sovradosaggio, che può essere interrotto dalla somministrazione immediata di integratori di calcio. Ma a volte la soglia di dose tollerabile è inferiore, quindi durante la terapia con magnesio è importante monitorare la respirazione di una donna, polso e cretini. Il sovradosaggio causa i seguenti sintomi:

  • nausea, vomito, mal di testa;
  • riduzione della pressione;
  • depressione respiratoria e battito cardiaco;
  • inibizione e perdita di coscienza.

Gli effetti collaterali si manifestano con sintomi simili, ma con minore severità. Può anche verificarsi un aumento della minzione, sensazione di calore e vampate di calore durante la somministrazione del farmaco.

Interazione con altri farmaci

Spesso, durante una gravidanza patologica, devono essere usati altri medicinali insieme alla magnesia. In questo caso, dovresti scegliere una combinazione con la minore influenza dei fondi l'una sull'altra. È importante considerare la seguente interazione "solfato di magnesio":

  • con miorilassanti - aumenta l'effetto di quest'ultimo;
  • con "Nifedipina" - può causare una diminuzione del tono muscolare;
  • con anticoagulanti - diminuisce l'efficacia di quest'ultimo;
  • con le tetracicline: il loro effetto diminuisce.

Inoltre, non è possibile combinare l'aspirina, l'idrocortisone, gli integratori di calcio e la magnesia.

analoghi

Non ci sono analoghi completi del farmaco. Se ci sono controindicazioni all'assunzione di magnesia, in ciascun caso viene prescritta una terapia individuale. Ad esempio, la pressione - beta-bloccanti, con edema - albumina del sangue o diuretico, con costipazione - farmaci su lattulosio.

Iniezioni di magnesia durante la gravidanza è un rimedio universale ed efficace per fermare e prevenire le complicanze nel 2 ° e 3 ° trimestre. Nel conformarsi agli schemi e ai dosaggi, il beneficio del farmaco molte volte supera il possibile danno. Soluzione di magnesia - uno strumento indispensabile per il tono dell'utero durante la gravidanza, l'ipertensione e la preeclampsia.

Iniezioni di magnesia durante la gravidanza

Magnesia per le donne incinte

Il processo di trasporto di un bambino è abbastanza difficile per il corpo femminile e, spesso, richiede un intervento medico ripetuto. Molto spesso, nella pratica ostetrica, la magnesia viene anche usata per le donne incinte, che prendono iniezioni o compresse per un lungo periodo di tempo.

Perché le donne incinte hanno prescritto la magnesia?

I farmaci, indicati solo come solfato di magnesio o solfato di magnesio, usati durante la gravidanza, hanno una certa gamma di effetti sul corpo della futura gestante. Nel loro potere di curare alcune malattie caratteristiche della gravidanza in corso, per migliorare le condizioni generali del corpo femminile, per proteggere da possibili complicazioni e aborti. Un elenco completo degli effetti positivi di questi farmaci è il seguente:

  • normalizzazione della pressione sanguigna;
  • diminuzione del tono delle pareti dei vasi sanguigni e dei muscoli;
  • eliminazione rapida di liquidi in eccesso dal corpo, evitando così gonfiore;
  • rallentando la formazione di coaguli di sangue;
  • eliminazione dei sintomi di eclampsia, nefropatia, convulsioni;
  • riempire la mancanza di magnesio nel corpo;
  • riducendo il rischio di parto prematuro.

La magnesia in gravidanza per un periodo di 1 trimestre di solito non viene nominata, così come la posa di tutti gli organi e sistemi del feto. In questa fase, può essere sostituito con successo da no-shpa, papaverina e riposo adeguato.

Le donne incinte possono tritare la magnesia?

Sì, puoi. Il più grande effetto è raggiunto precisamente dalle iniezioni di magnesia durante la gravidanza per via intramuscolare. Tuttavia, questa procedura è piuttosto dolorosa e richiede cure ed esperienza da parte del medico che la esegue. In caso di somministrazione scorretta del farmaco, sono possibili complicanze quali la morte e l'infiammazione dei tessuti al posto dell'iniezione di magnesia durante la gravidanza. Assicurati che il liquido sia sicuramente riscaldato, l'iniezione è stata fatta con un ago sottile e lungo, senza fretta.

Queste condizioni si applicano anche alla somministrazione endovenosa, che richiede molto tempo. Le compresse di magnesia durante la gravidanza porteranno solo un leggero effetto lassativo, poiché i sali di magnesio non vengono praticamente assorbiti attraverso il tratto gastrointestinale.

Per evitare le emozioni negative e gli effetti delle iniezioni, lo staff della clinica prenatale prescrive l'elettroforesi con la magnesia durante la gravidanza. Questa è una procedura completamente indolore, durante la quale hai solo bisogno di rilassarti.

Qual è il dosaggio di magnesia durante la gravidanza?

Come ogni altra droga, il solfato di magnesio è prescritto sulla base delle caratteristiche individuali del corpo di ogni donna incinta e del processo di gestazione. Tuttavia, esistono standard medici non ufficiali, secondo i quali devono essere assunte iniezioni di magnesio al 25%, una singola dose di 20 ml.

Effetti collaterali del magnesio durante la gravidanza

Ci sono una serie di effetti negativi del consumo regolare di magnesio solfato di gravidanza. Questi includono:

  • arrossamento del viso;
  • aumento della sudorazione;
  • dolore alla testa;
  • affaticamento, irritabilità, nervosismo;
  • interruzioni nei ritmi del sonno e della veglia;
  • abbassamento della pressione sanguigna, ecc.

E certamente non vale la pena prendere magnesia quando la gravidanza è accompagnata da una costante pressione sanguigna ridotta nel corpo della madre. È anche controindicato in combinazione con integratori alimentari o farmaci contenenti calcio. Il superamento del dosaggio prescritto da un medico è irto di difficoltà a respirare nel feto.

Magnesia durante la gravidanza: i pericoli e i benefici

17 agosto 2016 0 23252

La magnesia durante la gravidanza è ampiamente utilizzata in tutto il mondo per il trattamento soprattutto di preeclampsia, eclampsia, parto pretermine e sintomi correlati. La preeclampsia, nota anche come tossicosi tardiva, preeclampsia o ipertensione nelle donne in gravidanza, è caratterizzata da un pericoloso aumento della pressione sanguigna, delle proteine ​​nelle urine e dell'edema. Nei casi più gravi, la condizione porta anche a visione alterata, insufficienza renale, emorragie epatiche e intestinali, distacco della placenta e ritardo dello sviluppo fetale. La preeclampsia può svilupparsi in eclampsia quando si verifica perdita di coscienza e iniziano le convulsioni, oltre a portare a un cambiamento patologico della composizione del sangue, che è fatalmente pericoloso per donne e bambini.

Dati empirici e clinici a lungo termine confermano l'efficacia del solfato di magnesio, tuttavia rimangono delle domande sulla sua sicurezza e sul meccanismo d'azione. Nell'ostetricia domestica, la magnesia viene utilizzata al minimo sospetto di preeclampsia. con crescente pressione ed edema. Per non parlare dell'aspetto delle proteine ​​nelle urine, i medici suggeriscono che le donne incinte vanno in ospedale per la conservazione e si sottopongono a un trattamento farmacologico. Ma studi occidentali affermano che la pre-eclampsia colpisce solo il 2-8% di tutte le gravidanze, rispettivamente, a molte donne viene prescritto il farmaco in modo ingiustificato. Allora perché la magnesia viene iniettata per le donne incinte e perché è raccomandata per quasi tutte le altre donne incinte?

Magnesia - che cos'è

La magnesia è il magnesio solfato eptaidrato o un sale di magnesio dell'acido solforico con la formula MgSO4 * 7H2O. La sostanza ha un altro nome - il sale inglese, poiché è stato ottenuto alla fine del XVII secolo dall'acqua di una sorgente minerale nella città di Epsom ed era ampiamente usato in medicina, agricoltura e industria. Dal 1906, è stato usato per trattare le convulsioni. Oggi, questo minerale naturale può essere trovato in qualsiasi farmacia sotto forma di polvere bianca o soluzione.

Qual è la magnesia utilizzata durante la gravidanza

La magnesia durante la gravidanza è prescritta come agente multifattoriale con un ampio spettro di azione:

  • l'effetto vasodilatatore è diretto alla rete vascolare periferica e alla circolazione cerebrale;
  • protezione della barriera emato-encefalica;
  • azione diuretica e protezione dall'edema;
  • farmaco anticonvulsivante.

Negli Stati Uniti e in Europa, i contagocce con Magnesia durante la gravidanza sono prescritti per la prevenzione e il trattamento della pre-eclampsia e sono più spesso prescritti nel 3 ° trimestre.

In Russia, le indicazioni per l'uso di Magnesia sono molto più ampie:

  • con edema di donne in gravidanza come diuretico;
  • con sintomi di preeclampsia: aumento della pressione, proteine ​​nelle urine, edema e convulsioni nei casi più gravi;
  • come un tocolitico, per rilassare i muscoli lisci dell'utero e rimuovere il tono;
  • come un sedativo;
  • con una mancanza di magnesio;
  • come profilassi per la coagulazione del sangue;
  • nella complessa terapia del distacco della placenta e della sindrome del ritardo della crescita fetale.

Cos'altro viene usato per Magnesia durante la gravidanza? La magnesia ha anche proprietà lassative, antiaritmiche, coleretiche. Ha un effetto protettivo sul tessuto nervoso del bambino, protegge contro la paralisi cerebrale e ha un effetto positivo sul metabolismo, prevenendo il basso peso corporeo nei neonati.

In Russia, la magnesia viene prescritta anche all'inizio della gravidanza come agente tocolitico per il tono dell'utero. ma in 1 e 2 trimestri, l'uso del farmaco per questo scopo è inutile, poiché agisce sulla muscolatura liscia solo durante la sua contrazione, cioè durante il travaglio. Il solfato di magnesio penetra nella placenta, quindi l'uso della magnesia durante la gravidanza nel primo trimestre non è solo impraticabile, ma anche incomparabile con i rischi per lo sviluppo del feto.

Spesso si verifica anche la nomina di elettroforesi con magnesia durante la gravidanza. Da un lato, ciò consente alla sostanza di essere consegnata direttamente all'utero, ma d'altra parte, tossicosi e convulsioni tardive sono indicate come controindicazione alla procedura. Pertanto, l'elettroforesi può essere utilizzato esclusivamente come mezzo di profilassi ad alto rischio di preeclampsia, ma non con il suo trattamento diretto.

Forme di rilascio

Il solfato di magnesio è prodotto da varie aziende farmaceutiche, ma esistono solo due forme di dosaggio:

  • polvere per la preparazione di sospensioni, che vengono prese per via orale;
  • Soluzione al 25% per somministrazione intramuscolare e endovenosa sotto forma di fiale da 5 o 10 ml.

Caratteristiche del trattamento e dosaggio

Ci sono 3 modi per somministrare Magnesia nel corpo durante la gravidanza - per via endovenosa, intramuscolare e orale:

  1. All'interno della soluzione al 25% viene assunto come agente lassativo e coleretico.
  2. Le iniezioni di magnesia durante la gravidanza sono usate raramente, poiché sono piuttosto dolorose e il farmaco richiede un'iniezione lenta - i primi 3 ml per tre minuti. La magnesia per via intramuscolare viene iniettata principalmente da medici dell'ambulanza con pressione del sangue pericolosamente alta, per cui mescolano il farmaco con l'anestetico.
  3. La soluzione endovenosa viene iniettata lentamente, 5-20 ml fino a 2 volte al giorno, poiché un'assunzione troppo rapida di magnesio nel corpo può provocare grave ipotensione e mancanza di ossigeno nel feto. Il dosaggio esatto e la durata del trattamento con Magnesia durante la gravidanza sono prescritti singolarmente a seconda delle condizioni del paziente, ma il più delle volte si tratta di un corso settimanale.

La linea tra le dosi terapeutiche e tossiche del solfato di magnesio è molto sottile. Più il farmaco viene somministrato, maggiore è la probabilità di gravi effetti collaterali, quindi quando si utilizza la magnesia, è necessario il monitoraggio delle condizioni del paziente: attività cardiaca e polmonare, equilibrio elettrolitico con test delle urine e del sangue.

Il solfato di magnesio viene assunto esclusivamente su prescrizione medica e tiene conto della sua interazione con altri farmaci. La magnesia è un calcio antagonista, quindi il calcio gluconato o il cloruro di calcio eliminano l'effetto del rimedio usato in caso di sovradosaggio e i preparati di calcio e magnesio vengono iniettati in diverse vene. I diuretici possono causare ipo o ipermagnemia. Bisogna fare attenzione durante l'assunzione di farmaci che deprimono il sistema nervoso centrale. La magnesia viene utilizzata con particolare attenzione in caso di malattia renale e la dose è limitata a 20 mg entro 48 ore.

Effetti collaterali

Il solfato di magnesio è classificato come categoria di farmaci D. Vi sono prove di un rischio per il feto, ma i potenziali benefici dell'uso del farmaco in donne in gravidanza in determinate situazioni possono superare i rischi.

Possibili complicazioni per il bambino:

  1. I neonati possono mostrare segni di avvelenamento da magnesio (difficoltà a respirare o depressione neuromuscolare) se durante la gravidanza la madre è stata sottoposta a contusioni per somministrazione endovenosa del farmaco poco prima del parto.
  2. Alcuni studi mostrano che l'uso di Magnesia è associato ad una diminuzione del flusso sanguigno attraverso il tessuto cerebrale nei bambini prematuri. Tuttavia, il solfato di magnesio non porta ad una diminuzione significativa dei punteggi di Apgar sui neonati, anche con un significativo eccesso di magnesio nel sangue.
  3. La somministrazione endovenosa prolungata, ad esempio durante la tocolisi, può portare a persistente ipocalcemia e rachitismo congenito nel feto.
  4. La combinazione di magnesio solfato prenatale acquisito e l'antibiotico gentamicina (iniettata dopo il parto, penetra nel latte materno) può portare a depressione respiratoria nei neonati.

In effetti, la magnesia è più tossica per la madre di quella del bambino nel grembo materno.

Secondo le istruzioni, gli effetti collaterali di Magnesia durante la gravidanza possono includere:

  • diminuzione del battito cardiaco, sudorazione, depressione dell'attività cardiaca, conduzione nervosa e muscolare;
  • mal di testa;
  • ansia;
  • la debolezza;
  • vertigini;
  • nausea e vomito, aumento della formazione di urina (con somministrazione o somministrazione endovenosa troppo rapida / intramuscolare);
  • flatulenza, crampi allo stomaco, sete (ingestione);
  • le complicanze più pericolose sono l'insufficienza respiratoria e l'edema polmonare.

La magnesia è un trattamento efficace e un'opzione di prevenzione per l'eclampsia e il suo edema concomitante, ipertensione. Viene anche usato come sedativo, agente tocolitico e quando assunto per via orale - come lassativo. Il meccanismo della sua azione copre sia i sistemi vascolari che neurologici, eliminando i pericolosi sintomi della preeclampsia e riducendo l'ansia. Il farmaco penetra attraverso la placenta e colpisce il feto, ma se prescritto per ragioni reali, i suoi benefici superano il possibile rischio.

Autore: Evgenia Limonov,
appositamente per Mama66.ru

La magnesia è usata per trattare le patologie della gravidanza esclusivamente in ospedale. L'uso a breve termine e strettamente dosato di Magnesia è considerato sicuro nelle ultime fasi della gravidanza sia per la futura mamma che per il bambino. Cioè, nelle prime fasi di questo farmaco è controindicato. Anche se vi è una minaccia di aborto spontaneo nel primo trimestre, si raccomanda vivamente di mantenere la gravidanza con altri medicinali. Ciò è spiegato dal fatto che la ricerca sugli effetti della Magnesia sul feto non è stata eseguita completamente e all'inizio di ogni gravidanza, quando c'è una deposizione e formazione di tutti i sistemi e gli organi del feto, qualsiasi farmaco dovrebbe essere limitato il più possibile.

Video utile sulle attività necessarie per la conservazione di eventi di gravidanza

Magnesia durante la gravidanza.

22 novembre 2016, 15:17

Una grande rarità in questi giorni è il corso spensierato e facile della gravidanza. I reparti sovraffollati dell'ospedale di maternità, dove le future mamme giacciono nel negozio, caratterizzano l'insorgenza di problemi e complicazioni nel periodo della gravidanza.

Le donne incinte devono assumere farmaci sotto forma di compresse, iniezioni e contagocce. In certe situazioni, puoi fare solo pillole e rigorosa supervisione medica, e talvolta le iniezioni e i contagocce per via endovenosa sono l'unico modo per risolvere i problemi.

È molto comune per le donne incinte in ospedale ottenere la magnesia. Diamo un'occhiata a tutte le sfumature riguardanti questo farmaco.

Lo scopo del contagocce di magnesia durante la gravidanza è il pronto soccorso per l'ipertensione e un aumento del tono dell'utero per prevenire la nascita prematura. Le donne incinte spesso fanno una domanda sull'effetto del farmaco sul bambino. Ma quali sono le controindicazioni per il suo uso lì, e quali effetti collaterali possono verificarsi, prenderemo in considerazione con voi.

Il solfato di magnesio è una polvere bianca, che viene utilizzata sotto forma di soluzione per contagocce, iniezioni e sospensione orale.

Sospensione per ingestione (orale) esibisce un effetto lassativo e coleretico, ed è anche usato in avvelenamento con sali di metalli pesanti.

La magnesia sotto forma di contagocce o iniezioni agisce sulle navi, rilassando le loro pareti. Di conseguenza, i muscoli muscolari si rilassano, la pressione sanguigna ritorna normale e il liquido in eccesso viene rimosso dal corpo.

Il processo di somministrazione del farmaco non è un piacere. È noto a tutti come una "iniezione a caldo". L'introduzione dell'iniezione intramuscolare provoca sensazioni molto dolorose e l'aspetto dell'iniezione infiltrata ("protuberanze"). Allo stesso tempo, deve essere fatto correttamente. Il fluido deve essere caldo e iniettato con un ago lungo molto lentamente. Pertanto, la maggior parte delle donne in gravidanza preferisce i contagocce piuttosto che le iniezioni intramuscolari.

L'azione del contagocce di magnesia durante la gravidanza:

1. Abbassa la pressione sanguigna a causa dell'espansione dei vasi sanguigni.

2. A causa della manifestazione di un effetto diuretico (diuretico) riduce il gonfiore.

3. Riduce l'ipertonicità dell'utero (i muscoli muscolari si rilassano).

4. Ha un effetto antiaritmico.

5. Un sedativo che leggermente sonnolenza.

6. Allevia i sequestri.

I principali indicatori per l'uso di magnesia in gravidanza:

1. Il rischio di nascita pretermine.

2. Alta pressione sanguigna, che è una minaccia per la salute della madre e del bambino, proteine ​​nelle urine ed edema (gestosi tardiva).

3. La comparsa di convulsioni con perdita di coscienza, la cui causa è un forte aumento della pressione e una violazione dei reni (Eclampsia).

5. Sequestro epilettico (convulsioni).

6. Avvelenamento con metalli pesanti e assunzione del farmaco per neutralizzarli.

7. Bassi livelli di magnesio nel corpo.

Effetti collaterali di un contagocce di magnesio durante la gravidanza:

1. Mal di testa.

2. Aumento dell'ansia.

3. Debolezza, sonnolenza.

4. Vomito, vertigini, nausea.

5. poliuria (aumento del volume di urina giornaliera a causa di azione diuretica).

6. Bradicardia (bassa pressione sanguigna).

7. Aumento della sudorazione.

La magnesia è sicura quando somministrata durante la gravidanza?

È noto che il trattamento prolungato con questo farmaco durante la gravidanza contribuisce al suo accumulo e alla comparsa di ipossia nel feto. Un trattamento breve non danneggia il bambino.

Allergie dei bambini: cosa devi sapere?

Alimenti per bambini in pauches. Cosa sai di loro?

Concorso "Nel linguaggio della felicità"

Prova a guidare alimenti biologici per bambini. Leggi le recensioni!

Metti in prova snack utili per bambini da 1 anno

Sicuramente non sapevi di insetti!

La mamma va su un sentiero di ricerca

Enciclopedia sugli insetti: la più interessante

Spuntino delizioso e salutare per i bambini

Sviluppo iniziale dei bambini: tutto il più importante

Articoli correlati su "Magnesia durante la gravidanza".

FARMACI PER GRAVIDANZA

FARMACI PER GRAVIDANZA

FARMACI PER GRAVIDANZA

Allergie da bambini: cosa dovrebbe sapere la mamma?

Cosa hai fatto in 2 anni?

I bambini nelle cellule. come a Londra, 30 anni fanno i loro bambini

Qual è la flebo di magnesia per la gravidanza

Durante l'intero periodo di gestazione, ci possono essere situazioni in cui una donna o il suo bambino non ancora nato avranno bisogno di cure.

Tra la varietà di farmaci che possono essere assegnati alla futura mamma, non l'ultimo posto è il magnesio durante la gravidanza. Se una donna incinta era in ospedale, allora sicuramente non fare a meno dell'introduzione del magnesio solfato di droga.

Indicazioni per l'uso del farmaco

Iniezioni di magnesia durante la gravidanza hanno una serie di proprietà utili che aiutano a curare determinate malattie e condizioni della donna nella situazione, così come prevenire una possibile interruzione della gravidanza e lo sviluppo di complicazioni.

Prendiamo in considerazione più in dettaglio ciò che i dosatori di magnesia sono messi a disposizione durante la gravidanza:

  • promuove il rilassamento delle pareti dei vasi sanguigni;
  • normalizza la pressione sanguigna;
  • il contagocce di magnesia rimuove l'ipertono durante la gravidanza;
  • promuove il rilassamento muscolare;
  • ha un effetto calmante;
  • elimina i crampi;
  • la magnesia durante la gravidanza migliora la salute generale;
  • allevia il gonfiore, contribuisce alla rapida rimozione del fluido in eccesso dal corpo.

Pertanto, la magnesia durante la gravidanza viene utilizzata nei seguenti casi:

  • c'è una possibilità di nascita pretermine;
  • la presenza di preeclampsia;
  • stati severi convulsi;
  • carenza di magnesio;
  • ipertensione;
  • convulsioni epilettiche;
  • ristagno di urina;
  • la necessità per la rimozione di metalli pesanti dal corpo.

Rimedio ai metodi di trattamento

La magnesia può essere prescritta all'inizio della gravidanza. Le principali indicazioni per il suo utilizzo sono:

  • problemi con aborto spontaneo del bambino;
  • distacco prematuro della placenta;
  • mancanza di magnesio nel corpo.

Se si verifica una qualsiasi delle precedenti patologie, viene presa immediatamente la decisione di eliminarlo, per il quale la magnesia viene gocciolata durante la gravidanza. Le iniezioni in questi casi sono molto rare.

Normalizzazione della pressione sanguigna mediante magnesia

Va notato che quando l'utero è tonico durante la gravidanza, la magnesia viene prescritta solo iniezioni. Questa procedura ha le sue caratteristiche.

  1. Il processo è abbastanza doloroso e dà molto fastidio. Una somministrazione errata può causare la formazione di un processo infiammatorio e la conseguente morte del tessuto.
  2. Prima dell'iniezione, la soluzione viene prima riscaldata.
  3. Per la procedura è indispensabile utilizzare un ago lungo.
  4. Il farmaco viene iniettato molto lentamente, proprio come in una flebo.

I pericoli di prendere questo farmaco

Se il tuo medico ha prescritto solfato di magnesio, assicurati di chiedere degli effetti collaterali. Naturalmente, l'ipertonio per la futura madre e il bambino è molto più pericoloso di questo farmaco, ma non è stata effettuata alcuna ricerca sull'effetto del farmaco sul bambino.

Introduzione attraverso il contagocce

Si è sempre pensato che l'uso a lungo termine del prodotto confermi la sua sicurezza.

Vale la pena notare che alcuni esperti sono contrari all'uso di magnesia in generale, perché sono sicuri che causano più danni che benefici. Tuttavia, lo strumento è prescritto a quasi tutte le donne incinte che si trovano in un letto d'ospedale per vari motivi.

Ci sono una serie di effetti collaterali che possono verificarsi quando la magnesia entra nel corpo di una donna incinta.

  1. Mal di testa.
  2. Aumento della sudorazione.
  3. Condizione sonnolenta
  4. Aumento dell'ansia.
  5. Vomito.
  6. Bassa pressione sanguigna
  7. Sentirsi debole
  8. Disturbi del linguaggio

Ci sono anche alcune caratteristiche associate alla nomina del farmaco:

  • l'uso di solfato di magnesio a bassa pressione è controindicato, una chiara diminuzione della pressione sanguigna è la ragione principale per l'abolizione di questo farmaco;
  • assumere integratori alimentari, calcio e magnesia è controindicato;
  • è necessario osservare rigorosamente il dosaggio del farmaco, poiché se la dose viene superata, può agire come un farmaco: la respirazione è disturbata, l'ossigeno è inibito dal feto;
  • l'uso a breve termine di magnesia durante la gravidanza è considerato innocuo per la madre e il bambino solo in periodi tardivi, nel primo trimestre il farmaco è controindicato;
  • nel periodo prenatale, l'introduzione della magnesia è anche controindicata. Pertanto, prima della nascita stessa, il medico deve annullare la ricezione di questo strumento, altrimenti impedirà la rivelazione della cervice.

Effetti collaterali: sonnolenza

Quando prescrivono il farmaco, dovrebbero essere presi in considerazione tutti i possibili rischi per la futura madre e il bambino, perché il solfato di magnesio ha effetti collaterali molto significativi. Questo è il motivo per cui questo farmaco deve essere usato sotto la stretta supervisione di specialisti, rigorosamente secondo le istruzioni in conformità con il dosaggio.

Cosa pensano i pazienti?

Considera le recensioni di donne che hanno assunto magnesia durante la gravidanza e scopri la loro opinione sul farmaco.

Ho la pressione alta. Prima della gravidanza, ho subito un esame approfondito, tutto il tempo ero sotto stretto controllo medico. A 22 settimane di gravidanza, la pressione ha superato tutte le norme, quindi è stato effettuato un ricovero urgente. Ora sono iniettato con solfato di magnesio per via endovenosa al giorno. Non ci sono sentimenti spiacevoli, la pressione torna immediatamente alla normalità, ma dopo le iniezioni, lo stato di salute è semplicemente disgustoso. Ciò è probabilmente dovuto a una diminuzione della pressione.

La gravidanza procedette bene, non ci furono anormalità. Alla 29a settimana sentì dolore nell'addome inferiore, fortemente tirato. È venuta dal dottore - hanno messo un ipertonio dell'utero. Ho fatto un corso di medicina - non ha aiutato. Il dottore ha mandato in ospedale. Iniziarono immediatamente a mettere iniezioni di magnesia. Sono amministrati molto lentamente, praticamente, come una flebo IV. I sentimenti sono molto spiacevoli, ma tutto il dolore fa male: non riesco ad alzarmi. Tuttavia, lo strumento è abbastanza efficace - il tono è passato velocemente.

Proprio all'ottava settimana di gravidanza, apparve un terribile edema. Il mio ginecologo consiglia sempre di bere meno liquidi, di mangiare meno cibi contenenti grandi quantità di acqua. Ho eseguito tutte le raccomandazioni, ma il gonfiore è aumentato. Forse il tutto era in un caldo terribile - sulla strada si ergeva +32 gradi. In generale, sono stato ricoverato per l'edema più forte. Il mio peso è persino aumentato di 3 kg da questo eccesso di liquido. I contagocce di solfato di magnesio sono stati collocati nell'ospedale. Non c'erano sensazioni spiacevoli, solo qualche volta dopo la procedura era un po 'stordito. Ma l'effetto è stato quasi istantaneo! Edema è andata una settimana! Non consiglio di prendere questo farmaco senza consultare un medico, perché ha troppi effetti collaterali. La salute del bambino è molto più costosa.

Trattato dalla pressione alta. In linea di principio, sono sempre stata la norma 140/90, ma durante il trasporto del bambino, il ginecologo disse che era molto pericoloso. Quasi nessuna droga può essere. All'inizio eseguì alcune delle raccomandazioni del dottore, ma ogni tanto, di tanto in tanto, si sdraiava sulla conservazione. Quindi si sottopose al trattamento dell'alta pressione. Mettono la magnesia. C'era un'alta debolezza, letargia, volevo dormire tutto il tempo. Tuttavia, il farmaco è davvero efficace: dopo un paio di giorni è stato già cancellato - la pressione è diminuita molto! Pertanto, fai attenzione con questo strumento e in ogni caso non prenderlo da solo! Un grande rischio per te e il tuo bambino.

Nella prima nascita, mi è stato iniettato solfato di magnesio a causa di parto prematuro - ho dato alla luce alla settimana 33. L'attività tribale è durata tutto il giorno! Pensavo che sarebbe stata la fine. La pressione è scesa molto, non ho potuto camminare. Se riesci a metterlo - strisciato lungo il corridoio. Questo farmaco può aiutare con alcune indicazioni, ma l'autolesionismo può essere irreparabile. Non sperimentare mai da solo - molto pericoloso per la salute.

Spesso sofferto di convulsioni. Niente ha aiutato. Durante il trasporto del bambino è diventato semplicemente insopportabile - a volte non poteva tornare a casa. Il ginecologo suggerì l'ospedalizzazione, dove immediatamente iniziai a ricevere il solfato di magnesio. Il farmaco è efficace, anche se ha un sacco di effetti collaterali. Ero preoccupato, se non altro per partorire bene. Ha superato l'intero corso e le convulsioni non sono mai tornate da me. Pertanto, non aver paura di fidarsi del proprio medico, forse è tutto per il meglio.

Qual è la prescrizione di Magnesia durante la gravidanza

L'articolo parla della magnesia durante la gravidanza. Diciamo, per quale scopo sono prescritti contagocce con esso in 1, 2 e 3 trimestri, nel qual caso io do iniezioni per via endovenosa e intramuscolare. Imparerai come il farmaco influenza il feto, quali sono le indicazioni, le controindicazioni e gli effetti collaterali, le recensioni.

Cos'è la Magnesia

Magnesia (solfato di magnesio, sale) - un farmaco prodotto sotto forma di polvere bianca o soluzione. Nella sua composizione c'è solo il sale di magnesio dell'acido solforico, impurità e senza sostanze aggiuntive.

Aspetto (foto) di magnesia

A causa della vasta gamma di proprietà utili, lo strumento viene utilizzato attivamente in vari campi della medicina: ginecologia, neurologia, gastroenterologia, ecc.

Proprietà utili

Magnesia ha le seguenti proprietà curative:

  • allevia il dolore;
  • elimina i crampi;
  • dilata i vasi sanguigni;
  • elimina e previene il verificarsi di convulsioni;
  • ha un effetto lassativo;
  • effetto positivo sul sistema nervoso;
  • elimina gonfiore;
  • stimola il flusso della bile;
  • riduce il tono dell'utero;
  • ha effetto antiaritmico.

Metodi di applicazione

Le proprietà curative del corpo si manifestano in base al metodo d'uso del solfato di magnesio: per via orale, per via intramuscolare, per via endovenosa.

Se usati per via orale, gli effetti coleretici e lassativi si verificano 1,5-3 ore dopo la somministrazione della sospensione e persistono per 4-6 ore. L'effetto lassativo si verifica a causa del fatto che il farmaco contribuisce al flusso di acqua nel lume intestinale, a seguito del quale le feci vengono diluite. Quando aumentano il volume della peristalsi intestinale inizia a lavorare più attivamente, il che porta a un movimento intestinale.

Inoltre, la sospensione terapeutica può essere utilizzata per avvelenare con mercurio, sali di bario, arsenico e piombo. In questi casi, si lega alle sostanze tossiche e poi le espelle con le feci.

L'uso di iniezioni di Magnesia per via intramuscolare e endovenosa ha un effetto anticonvulsivo, ipotonico, antiaritmico, vasodilatatore e sedativo. Le alte dosi del farmaco possono avere un effetto ipnotico, simile alla droga e tocolitico.

Dopo l'introduzione di Magnesia per via intramuscolare, inizia ad agire dopo un'ora e l'effetto dura per 3-4 ore. Quando somministrato per via endovenosa, il farmaco inizia ad agire immediatamente e l'effetto persiste per mezz'ora.

La soluzione di magnesia viene utilizzata per elettroforesi, compresse, bagni terapeutici, nonché effetti locali su aree danneggiate.

Modulo di rilascio

Magnesia produce molte aziende farmaceutiche diverse, ma la forma di rilascio è di pochi tipi:

  • polvere per sospensione, che viene assunto per via orale;
  • Soluzione al 25% per somministrazione endovenosa e intramuscolare sotto forma di fiale da 5 o 10 ml.

Cosa viene usato durante la gravidanza

La magnesia viene utilizzata attivamente nel periodo di trasporto di un bambino. In questo caso, è utilizzato per il trattamento della pre-eclampsia, eclampsia, così come la minaccia di parto prematuro e dei sintomi associati.

La tossicosi tardiva, nota anche come pre-eclampsia, ipertensione arteriosa e preeclampsia, porta ad edema, aumento della pressione arteriosa e delle proteine ​​nelle urine. Se si ignora il trattamento, possono insorgere complicazioni sotto forma di problemi alla vista, distacco della placenta, sviluppo ritardato del bambino nell'utero, emorragie a livello intestinale o epatico e insufficienza renale. E se la preeclampsia va in eclampsia, allora la donna incinta può sperimentare svenimenti con convulsioni, alterazioni patologiche nel sangue, che sono irte della morte del feto e della madre.

I contagocce con magnesia non possono essere usati poco prima della consegna

L'uso di Magnesia ai primi segni di processi patologici nel corpo della futura madre, come preeclampsia, edema, proteine ​​nelle urine o un aumento della pressione sanguigna, ridurrà al minimo il rischio di complicanze. Questo è il motivo per cui gli esperti raccomandano alle donne con tali disturbi di andare in ospedale per la conservazione e di sottoporsi a un trattamento di trattamento con magnesio solfato.

Secondo studi occidentali, la preeclampsia si verifica solo nel 2-8% di tutte le gravidanze. Ma perché la sua puntura è incinta? Affrontiamo questo.

In Europa e negli Stati Uniti, il contagocce con Magnesia è più spesso prescritto nel 3 trimestre come profilattico e per il trattamento della pre-eclampsia.

In Russia, il solfato di magnesio è usato in questi casi:

  • la presenza di edema - in questo caso, il farmaco ha un effetto diuretico;
  • segni di preeclampsia: aumento della pressione sanguigna, edema, proteine ​​nelle urine e convulsioni (con complicanze);
  • carenza di magnesio nel corpo;
  • come un sedativo;
  • per prevenzione o suscettibilità allo sviluppo di coaguli di sangue;
  • sotto forma di mezzi tocolitici - con ipertonio e per rilassare la muscolatura liscia;
  • con il complesso trattamento del distacco della placenta, sindrome del ritardo della crescita fetale.

Quali benefici offre Magnesia al feto? Protegge il tessuto nervoso del bambino, protegge dalle paralisi cerebrali, ha un effetto benefico sul metabolismo, è un'eccellente prevenzione del basso peso corporeo nei neonati.

Nelle prime fasi della gravidanza, il solfato di magnesio è usato come agente tocolitico per il tono uterino. Tuttavia, in 1 e 2 trimestri, l'uso di farmaci per questo scopo non ha senso a causa del fatto che il farmaco agisce sulla muscolatura liscia solo durante la sua contrazione, cioè durante le contrazioni. Inoltre, la Magnesia tende a penetrare la barriera placentare, di conseguenza, non è pratico usare il farmaco nell'1 trimestre, poiché ciò può danneggiare lo sviluppo del feto.

A volte alle donne incinte viene prescritta l'elettroforesi con magnesia. Il vantaggio di questa tecnica è la capacità di rilasciare la sostanza direttamente nell'utero, e uno svantaggio significativo è la presenza di controindicazioni come convulsioni e tossicosi tardive. Su questa base, l'elettroforesi può essere utilizzata come agente profilattico ad alto rischio di preeclampsia, ma non con la sua terapia diretta.

Trattamento e dosaggio

Come abbiamo già scritto, la Magnesia viene somministrata per via orale, iniettata per via intramuscolare o endovenosa. Vediamo in quali casi e in che modo vengono praticati tutti questi metodi di utilizzo:

  1. Le iniezioni di magnesia nel periodo di gravidanza sono raramente utilizzate a causa della loro somministrazione dolorosa e prolungata: i primi 3 ml vengono somministrati entro tre minuti. La magnesia per via intramuscolare viene iniettata alle donne incinte, di regola, solo dai medici delle ambulanze, se la donna incinta ha aumentato notevolmente la pressione sanguigna. In questo caso, il farmaco viene miscelato con un anestetico.
  2. Una soluzione al 25% di solfato di magnesio viene assunta per via orale come agente coleretico e lassativo.
  3. La soluzione endovenosa viene iniettata lentamente, da 5 a 20 ml a due volte al giorno. A questo scopo, contagocce di solito usato. La somministrazione rapida del farmaco è vietata, in quanto può provocare l'inedia di ossigeno del feto e una rapida ipotensione. Il dosaggio esatto e la durata del trattamento possono essere prescritti solo da un medico, in base allo stato della donna incinta. Di solito la durata della terapia non supera 1 settimana.

Durante l'introduzione e l'uso di Magnesia al suo interno è necessario monitorare le condizioni della donna incinta, poiché più il farmaco viene usato, maggiore è il rischio di effetti collaterali. Durante l'uso del farmaco, i medici controllano le attività cardiache e polmonari del paziente, così come il suo bilancio elettrolitico, utilizzando esami del sangue e delle urine.

Interazione con altri farmaci

Utilizzare il farmaco può essere prescritto solo dal medico, tenendo conto della sua interazione con altri medicinali. La magnesia è un calcio antagonista, per questo motivo il calcio cloruro o il calcio gluconato neutralizzano l'azione dell'agente, a seguito del quale viene usato in caso di sovradosaggio. I preparati di magnesio e calcio vengono iniettati in diverse vene.

I diuretici possono causare una mancanza o una quantità eccessiva di magnesio nel corpo. Dovrebbe essere usato con cautela in combinazione con farmaci che deprimono il sistema nervoso centrale. In presenza di patologie renali, la magnesia non viene utilizzata per più di 20 mg per 2 giorni.

L'uso di solfato di magnesio può causare nausea e vomito.

Controindicazioni

La magnesia durante la gravidanza porta non solo beneficio, ma anche danno. È vietato utilizzare il farmaco nei seguenti casi:

  • bassa pressione sanguigna;
  • insufficienza renale;
  • ostruzione intestinale;
  • bradicardia;
  • depressione respiratoria;
  • periodo prima del parto;
  • blocco atrioventricolare;
  • sanguinamento rettale;
  • disidratazione.

Gli effetti collaterali si manifestano in questo modo:

  • bradicardia;
  • abbassare la pressione sanguigna;
  • vomito;
  • aumento della sudorazione;
  • gonfiore;
  • dolori spastici;
  • la sete;
  • nausea;
  • cefalea;
  • aritmia;
  • astenia;
  • sentirsi ansiosi;
  • mal di stomaco;
  • poliuria;
  • diminuzione della temperatura corporea;
  • Depressione del SNC;
  • arrossamento del viso;
  • astenia.

Gli effetti collaterali possono interessare anche un bambino:

  • Il neonato può sperimentare sintomi di avvelenamento da magnesio, che si manifestano in difficoltà respiratorie, depressione neuromuscolare. Questo accade quando si usano contagocce per via endovenosa in una donna incinta poco prima del parto.
  • Quando combinato con il solfato di magnesio acquisito intrauterino con l'antibiotico gentamicina, che viene somministrato dopo il parto e penetra nel latte materno, è possibile la comparsa di respirazione depressa nel neonato.
  • La somministrazione endovenosa prolungata può causare ipocalcemia persistente e rachitismo congenito nel feto.

Recensioni

Di seguito sono riportate le recensioni di donne sull'uso della magnesia durante la gravidanza.

Nel primo trimestre, a circa 2 settimane di gravidanza, la mia pressione sanguigna è aumentata drammaticamente. Chiamarono un'ambulanza, i medici iniettarono un'iniezione di magnesia per via intramuscolare. L'iniezione è molto dolorosa, dopo che mi ha fatto venire la febbre. Il bambino è nato nel tempo senza deviazioni.

Nel 2 ° trimestre di gravidanza, mi è stato somministrato un contagocce con magnesia, lasciato per 8 giorni in ospedale per la conservazione. Il bambino è nato 2 settimane prima del previsto, ma penso che non sia correlato ai contagocce.

Nel terzo trimestre, mi sono stati prescritti contagocce con magnesia da edema. Dopo 2 settimane di trattamento, il gonfiore si attenuò, ma dopo la terapia non mi sentivo ancora bene per molto tempo.

Applicare contagocce o iniezioni con magnesia durante la gravidanza può essere prescritto solo da un medico. Ricorda di avere effetti collaterali per la donna incinta e il feto. Gravidanza facile e parto!

Magnesia durante la gravidanza: cosa è importante sapere per le future mamme?

Il solfato di magnesio è uno dei farmaci più comunemente prescritti per lo sviluppo di varie patologie della gravidanza. Se la futura mamma è ricoverata in ospedale per una ragione o per l'altra, sarà molto probabilmente usato questo farmaco per curarla. Spesso la magnesia durante la gravidanza viene somministrata per via endovenosa nel tempo. A questo proposito, le donne hanno domande del tutto legittime: quali sono le indicazioni e le controindicazioni per l'uso, quale effetto ha la magnesia sulla salute della futura madre e del bambino, ci sono effetti collaterali?

Azione durante la gravidanza

Il solfato di magnesio durante la gravidanza è usato per trattare un certo numero di malattie, in particolare è uno strumento efficace per minacciare l'aborto.

Le donne incinte alla magnesia sono prescritte:

  • in presenza di liquidi in eccesso nel corpo o gonfiore;
  • con la minaccia dell'aborto a termini fino a venti settimane;
  • con la minaccia di parto prematuro (più di 20 settimane).

La magnesia nel corpo della futura madre fornisce un corso attivo di vari processi metabolici. Aiuta il miglior assorbimento del calcio, così necessario per la formazione del sistema osseo del feto.

Questo farmaco rallenta significativamente anche l'attività delle sostanze che sono coinvolte nello scambio di impulsi nervosi tra il sistema nervoso centrale e periferico.

Il solfato di magnesio ha le seguenti proprietà benefiche:

  • rafforza le pareti cellulari;
  • normalizza la composizione degli ioni, sia positivi che negativi;
  • riduce ipertonicità dei vasi sanguigni;
  • normalizza la pressione sanguigna;
  • riduce il tono della muscolatura liscia;
  • ha un effetto rilassante;
  • allevia la tensione nervosa;
  • allevia i crampi;
  • ha un effetto positivo sulla condizione generale della donna incinta;
  • elimina il gonfiore, rimuove il fluido in eccesso dal corpo.

L'effetto del farmaco dipende dal metodo del suo uso, quindi può differire in modo significativo in ciascun caso.

La magnesia interna è considerata coleretica o lassativa. Durante la gravidanza, viene iniettato per via endovenosa (per via intramuscolare), se è necessario rimuovere l'ipertonio della muscolatura liscia dell'utero o come mezzo per combattere l'edema.

testimonianza

Il solfato di magnesio è utilizzato nel trattamento di:

  • preeclampsia;
  • convulsioni gravi forme;
  • ipertensione;
  • convulsioni epilettiche, eclampsia;
  • encefalopatia;
  • gonfiore;
  • stitichezza, flatulenza (orale);
  • ridurre il rischio di parto pretermine.

Indicazioni per l'appuntamento di magnesia sono anche la presenza nel corpo di un composto gravido di metalli pesanti (la necessità di portarli fuori) e

quantità insufficiente di magnesio come utile e necessaria per garantire i processi metabolici dell'elemento in traccia.

Magnesia nei periodi precoce e tardivo

A volte il solfato di magnesio viene usato durante la gravidanza per un mese o anche pochi. L'unica eccezione è rappresentata dalle prime 13 settimane, poiché durante questo periodo si formano tutti i sistemi degli organi interni del feto e l'ultima settimana prima della consegna, poiché l'utero deve essere in buona forma per poterlo aprire.

La magnesia colpisce l'utero solo mentre si trova nel plasma sanguigno. L'azione del farmaco termina immediatamente dopo la sua rimozione dal corpo. Lo cancellano, di regola, due ore prima della consegna, solo allora l'utero può aprirsi normalmente.

Finora, non sono stati condotti studi sull'effetto del farmaco sul corpo del futuro bambino. Tuttavia, nella pratica mondiale, mentre non sono state osservate complicazioni dal suo utilizzo. Ma qui è importante che il medico abbia prescritto l'esatto dosaggio del farmaco. Il sovradosaggio può provocare complicazioni nel lavoro del sistema nervoso e degli organi respiratori del futuro bambino.

Dopo la settimana 20, quando tutti i sistemi degli organi interni del feto si sono formati, la magnesia, sebbene sia un farmaco, è meno pericolosa dell'ipertono uterino.

Caratteristiche del trattamento

Il solfato di magnesio durante la gravidanza è prescritto solo da un medico e solo se ci sono indicazioni dirette per il suo uso. Vale la pena notare che il farmaco viene somministrato per via endovenosa o intramuscolare, cioè vengono utilizzati gocciolamenti o iniezioni.

La magnesia durante la gravidanza viene somministrata per via endovenosa sotto forma di contagocce o iniezioni, meno comunemente per via intramuscolare (a causa del dolore della procedura)

per via endovenosa

Le iniezioni con magnesia sono fatte quando c'è un bisogno urgente di mantenere la gravidanza. Dopo somministrazione endovenosa, la circolazione sanguigna aumenta, i vasi si dilatano e, di conseguenza, viene rimosso l'utero ipertonico (questa è la diagnosi più spesso somministrata alle donne in gravidanza).

Il dosaggio del farmaco è determinato dal medico in base alle caratteristiche individuali del decorso della malattia e del corpo della futura madre, della sua età e del peso. Il solfato di magnesio viene prescritto due volte al giorno per i primi stadi della nefropatia, quattro per gravi complicanze.

La magnesia viene anche somministrata per via endovenosa con un contagocce. Le donne incinte devono essere in uno stato rilassato e disteso. La procedura stessa richiede molto tempo, dal momento che il farmaco deve essere somministrato a piccole dosi e lentamente.

Sentimenti mentre la donna non è molto piacevole. Con la rapida introduzione della magnesia, gli effetti collaterali aumentano solo. Frequenza cardiaca rilevata, febbre, mancanza di respiro, sudorazione.

per via intramuscolare

Le spine di magnesia intramuscolare durante la gravidanza sono piuttosto rare. Questo è direttamente correlato alle caratteristiche del metodo di somministrazione - è piuttosto doloroso. Inoltre, sullo sfondo di una diminuzione generale dell'immunità nelle future madri, gli ascessi possono formarsi dopo le iniezioni. Ancora, il dosaggio e la durata del ciclo di trattamento dipenderanno dalla gravità della malattia.

Le iniezioni di magnesia durante la gravidanza hanno una serie di caratteristiche:

  1. la procedura è dolorosa e spiacevole;
  2. la somministrazione impropria del farmaco è irta di processi purulenti;
  3. la soluzione iniettabile deve essere calda;
  4. si usano siringhe con un ago;
  5. la magnesia viene introdotta molto lentamente.

compresse

Quando ingerito, il solfato di magnesio compresse non viene assorbito nel sangue, quindi funziona solo nel tratto gastrointestinale (tratto gastrointestinale) e ha un effetto estremamente lassativo.

Il solfato di magnesio è presente in vari preparati vitaminici per le donne incinte, ma non ha alcun effetto sulla muscolatura liscia dell'utero ed è utile solo per compensare la mancanza di magnesio e anche come sedativo e lassativo.

polvere

Sotto forma di polvere, la magnesia è abbastanza comune, ma proprio come con le compresse di solfato di magnesio, dalla polvere si può ottenere solo un effetto lassativo, poiché non viene assorbito dall'intestino.

Polvere di magnesio solfato assunto per via orale, sciogliendolo in una quantità sufficiente di acqua

Durante la gravidanza, la polvere viene prescritta in caso di costipazione prolungata, a causa della quale si ottiene una peristalsi intestinale e un lieve effetto lassativo.

elettroforesi

A volte, se è necessario influenzare un determinato organo, alle future madri viene assegnata l'elettroforesi (esposizione simultanea alla corrente elettrica e alla sostanza) con magnesia. Tale trattamento è quasi indolore e il risultato è molto evidente.

Controindicazioni

Come con qualsiasi farmaco, il solfato di magnesio ha un numero di controindicazioni.

È vietato usare magnesia con:

  • ipersensibilità al farmaco o componenti allergici;
  • pressione ridotta;
  • nelle prime 13 settimane di gravidanza;
  • nel periodo prenatale, poiché potrebbe indebolire le contrazioni;
  • malattie oncologiche;
  • patologie gravi dei reni;
  • malattie del tratto gastrointestinale nella fase acuta.

Durante l'allattamento, non dovresti prendere la magnesia, anche se l'allattamento al seno segue di solito la gravidanza e non durante questo periodo.

Durante la gravidanza, è consentito assumere integratori di calcio in combinazione con magnesia.

Effetti collaterali

In alcune malattie, un ciclo di trattamento con magnesia durante la gravidanza non solo ha un effetto benefico sulla salute, ma può anche portare a determinati effetti collaterali.

Tra questi ci sono:

  • riduzione generale della pressione arteriosa e venosa;
  • mal di testa;
  • sensazione di vertigini;
  • svenimento;
  • sintomi dispeptici di indigestione, come vomito, nausea;
  • disidratazione dovuta alla quantità di urina escreta;
  • sonnolenza e stanchezza;
  • ansia;
  • aumento della sudorazione.

Tali effetti collaterali possono verificarsi non solo dopo un ciclo di trattamento con magnesia, ma anche con la sua introduzione, quando il tasso di assunzione di una sostanza è troppo veloce.

Il medico curante deve informare la futura madre sulle possibili complicanze e, se si sviluppano durante la procedura, può interrompere i suoi progressi o annullare del tutto la terapia.

Il solfato di magnesio durante la gravidanza è uno dei farmaci più efficaci e innocui. Nonostante una serie di controindicazioni ed effetti collaterali, la magnesia è molto popolare, perché negli anni è stata usata con molto successo. Ci sono situazioni frequenti in cui un corso di trattamento con questo strumento ha permesso a ostetrici e ginecologi di affrontare complicazioni piuttosto gravi durante la gravidanza. Ma bisogna anche ricordare che l'introduzione della magnesia è sempre spiacevole e dolorosa. Pertanto, se non vi è alcuna necessità urgente per la sua applicazione, è meglio non applicarlo.