Gli effetti della fecondazione in vitro sulla salute delle donne

Per il trattamento di qualsiasi forma di infertilità, c'è stata a lungo una via d'uscita - la fecondazione in vitro (IVF) in varie varianti. Raramente qualcuno dei medici o dei parenti pensa, e quali sono le conseguenze dell'eco per la salute di una donna? Qual è il prezzo, e questo non è il lato materiale, la donna paga per la felicità di essere una madre?

Effetti collaterali

La donna nel protocollo è soggetta a carichi enormi di vari farmaci. Gli effetti collaterali eco più comuni dei farmaci (progesterone, hCG) sono simili a quelli che sono presenti durante le mestruazioni. Potrebbe avere mal di testa, gonfiore, irritabilità, tensione al seno, sonnolenza, depressione e sbalzi d'umore. Dal momento che questi sintomi possono essere causati dalla gravidanza, si consiglia alle donne di non interrompere l'assunzione del farmaco fino a quando non dà il sangue per determinare l'hCG.
Alcune altre eco-complicazioni:

  • le donne provano disagio durante le iniezioni intramuscolari o le trovano molto dolorose. Molti pazienti hanno una reazione allergica, sviluppo di orticaria, eruzioni cutanee o grumi dolorosi nel sito di iniezione;
  • Con l'uso di preparati vaginali, molti lamentano uno sgradevole aspetto visivo di spreco di droghe, secchezza vaginale, lo sviluppo di un'infezione da lievito;
  • Molti farmaci causano un aumento di peso, e se il corpo di una donna non era perfetto prima della procedura, allora i 5-10 kg in più non le farebbero esattamente piacere.

    Gli svantaggi della procedura riguardano non solo i problemi di salute, ma se tutto dovesse risultare, la donna diventerà madre, quindi si assume il rischio di comprendere il danno dell'eco.

    Dettagli sui rischi

    Più di 10.000 bambini nascono ogni anno con il trattamento di IVF, durante il quale alle madri vengono somministrate forti dosi di farmaci ormonali per stimolare le ovaie a produrre il numero massimo di uova. I farmaci ormonali possono causare:

    1. reazione della droga.
      Una lieve complicazione eco, espressa come debole reazione allergica del corpo ai farmaci ormonali, manifestata sotto forma di vampate di calore (febbre improvvisa su tutto il corpo), irritabilità, mal di testa e ansia. I sintomi di solito scompaiono dopo poco tempo, ma se ciò non si verifica, dovresti consultare un medico il prima possibile.
    2. Sindrome da iperstimolazione ovarica (OHSS).
      L'EHH può rappresentare un rischio per la salute mediante una reazione eccessiva a preparazioni fertili utilizzate per stimolare la produzione di uova. Ciò può causare sintomi come gonfiore e dolore addominale inferiore, nausea, vomito, vertigini. Conseguenze per una donna con OHSS: perdita di gravidanza, sviluppo di formazioni cistiche, accumulo di liquido nella cavità addominale. Questa è la complicazione più pericolosa, in quanto può anche essere fatale.
    3. Aborto spontaneo.
      Nonostante il fatto che il rischio di aborto spontaneo dopo fecondazione in vitro non sia più alto che dopo il concepimento naturale, allora se questo è accaduto, è psicologicamente più difficile per una donna sopravvivere.
    4. Gravidanza ectopica
      Quando l'embrione si sviluppa nella tuba di Falloppio e non nell'utero, la gravidanza si chiama ectopica. Nel trattamento della fecondazione in vitro, il rischio di gravidanza ectopica aumenta fino all'1-3%, specialmente nelle donne con tube di Falloppio danneggiate. Questa condizione può causare sanguinamento, rimozione della tuba di Falloppio, aborto.
    5. Gravidanza multipla
      L'effetto sul corpo di farmaci potenti può causare l'endometrio alla normalità e causare l'impianto di diverse blastocisti. Quando diagnosticano lo sviluppo nell'utero di diversi embrioni (gemelli, triplette o altro), i medici cominciano a preoccuparsi. Dopotutto, è fisicamente molto difficile per una donna estrarre e dare alla luce diversi frutti, soprattutto considerando che le donne anziane e con salute imperfetta vanno alla FIV. Per una donna, una tale gravidanza è associata a un maggior rischio di aborto o di problemi nei bambini dopo il parto.

    Qui elencati sono solo gli effetti negativi registrati ufficialmente di eco. Gli scienziati non considerano il fattore di rischio per lo stato psicologico di una donna dopo tentativi infruttuosi. Dopo aver visto un test negativo, molti cadono in una depressione prolungata. Con l'età, il corpo della donna si consuma, così tanti, sopravvissuti a diversi tentativi, lamentano un generale peggioramento della salute, aumento di peso e problemi del tratto gastrointestinale. Come puoi vedere, non tutti gli effetti dell'eco per le donne sono pienamente compresi.

    FIV e cancro

    Recentemente gli scienziati britannici hanno rilasciato una dichiarazione: "Molte cliniche minacciano la salute delle potenziali madri, utilizzando alte dosi di ormoni per stimolare le uova, così come gli steroidi usati per facilitare l'impianto di embrioni. Le tecnologie riproduttive assistite sono l'unica area in cui le dosi ormonali non sono regolate e questo è sbagliato: abbiamo raccomandato dosi, ma non sono obbligatorie e alcune cliniche superano questi livelli, senza pensare a quali potrebbero essere le conseguenze ecologiche per una donna ".
    Gli esperimenti condotti in Inghilterra nel 2013 hanno dimostrato che i metodi di stimolazione ovarica per aumentare il numero di uova non possono causare il cancro.
    In risposta, gli esperti americani dell'Ecological World and Health Society hanno dichiarato che lo studio presentato sullo studio del legame tra cancro e FIV non è del tutto affidabile. Dopotutto, la maggior parte degli studi che studiano gli eco-effetti suggeriscono che l'aumento del rischio è principalmente legato al problema che ha causato alla donna di sottoporsi alla procedura e non ai farmaci ormonali. Tuttavia, i nuovi risultati hanno mostrato che il rischio di cancro era più alto durante i primi tre anni dopo il trattamento e nelle donne più giovani, senza particolari problemi di salute. Il rischio è molto piccolo, ma lo è. Statistiche: solo 15 su 10.000 donne hanno sviluppato un tumore ovarico durante il periodo di studio, rispetto a circa 11 su 10.000 donne senza fecondazione in vitro.
    Gli scienziati hanno concluso che le donne che si trovano in una procedura di fecondazione in vitro con determinati problemi, come l'endometriosi, possono essere ad aumentato rischio di sviluppare il cancro ovarico.

    Un altro studio

    L'American Cancer Society ha intervistato 255.786 donne dopo fecondazione assistita per 8,8 anni, registrando 386 casi di cancro ovarico.
    Hanno anche scoperto che le donne erano a rischio:

  • che non sono più in gravidanza e non partoriscono dopo fecondazione in vitro;
  • passati diversi tentativi;
  • dopo i 35 anni.

    Nei casi in cui il paziente ha ricevuto un trattamento a causa di un partner (fattore maschile), il rischio era minimo.
    Praticamente tutti gli studi sugli effetti dell'eco sulle donne non hanno riscontrato un aumento del rischio di sviluppare il cancro al seno o il cancro dell'utero.
    Capo della Medicina della Riproduzione dell'Ospedale St. George di Londra, Gita Nargund sollecita gli scienziati a fare ulteriori ricerche sui problemi di salute a lungo termine per le donne dopo la fecondazione in vitro: "Siamo preoccupati per il rischio di stimolazione ovarica. Questo può causare, dopo qualche tempo, malattie degli organi riproduttivi, in particolare il cancro dell'utero o delle ovaie. "

    Tutti dovrebbero capire che l'eco per le donne non è una panacea per il trattamento dell'infertilità, questo è l'ultimo passo nella fase del trattamento. È necessario passare attraverso tutte le opzioni (medicina tradizionale, irudoterapia, pellegrinaggio ai luoghi santi) e solo allora decidere sull'IVF.

    Problemi morali

    Le implicazioni dell'eco postumi non sono solo problemi di salute, ma anche problemi etici. L'idea di selezionare alcuni embrioni e la potenziale uccisione di altri non è generalmente accettata con calma. Prima di iniziare il trattamento, si dovrebbe prendere in considerazione la propria posizione su questo tema, ricordando il fatto che la Chiesa cattolica non approva e gli ortodossi approvano parzialmente l'ARTE. Questo è necessario affinché durante la procedura una donna non rinunci all'eco, spiegando che sta commettendo un grande peccato. Il trattamento interrotto può causare gravi complicanze dopo l'ecografia, fino al ricovero in ospedale.
    Il trattamento con IVF può avere un forte effetto emotivo e psicologico. L'eco-problema è che molte donne sono costrette a spendere soldi favolosi per il trattamento e nella maggior parte dei casi vanno in una clinica in un'altra città, il che porta alla più forte tensione emotiva e al desiderio di rinunciare a tutto.
    Per i partner, questa fase è molto difficile, perché molti non sopportano lo stress e il divorzio. Questo è particolarmente vero per le coppie in cui un uomo è completamente sano.

    La fecondazione in vitro è dannosa per la salute delle donne?

    Fecondazione in vitro, o IVF, è alimentato da molti miti e pregiudizi. Qualcuno lo considera una panacea e salvezza per molte coppie sposate, ma per qualcuno è un modo contro la natura. Cos'è la FIV?

    Negli ultimi anni, l'infertilità è diventata un problema serio. Il numero di famiglie senza figli sta crescendo. E, se prima la maggior parte delle patologie era rappresentata dalle donne, ora le malattie degli uomini costituiscono il 40-45%. Partner non rari e incompatibili per una ragione inspiegabile.

    La frequenza delle gravidanze ectopiche sta crescendo e, dopo la rimozione delle tube di Falloppio, non è necessario parlare di concezione indipendente. E se prima nella maggior parte dei casi era impossibile risolvere il problema dell'infertilità, oggi la fecondazione in vitro è arrivata in aiuto di medici e pazienti.

    L'essenza della FIV è la puntura delle ovaie per l'assunzione di uova mature e la loro fertilizzazione con lo sperma. Gli embrioni vengono coltivati ​​su un terreno specifico e dopo 3-5 giorni vengono trapiantati nella cavità uterina. Il continuo successo di IVF dipende dal fatto che abbiano messo radici lì.

    La fecondazione in vitro è una procedura costosa. Ma questo non è ciò che ferma alcune donne. Molti temono che danneggerà il loro corpo oi futuri bambini. È davvero così?

    Pericoli di fecondazione in vitro

    Per capire quali conseguenze negative della fecondazione in vitro possono essere in attesa per la futura madre e figli, è necessario avere una buona comprensione della tecnologia della procedura.

    Prima di tutto viene eseguita la stimolazione ormonale delle ovaie. Questo viene fatto per far maturare più uova e, di conseguenza, aumentare le possibilità di successo. Spesso, prima dell'inizio della stimolazione, è necessario sopprimere la propria funzione ovarica con farmaci.

    Dopo la maturazione delle cellule germinali, le ovaie vengono perforate e la fecondazione avviene "in vitro". Lo sperma del partner può essere ottenuto sia naturalmente che durante la puntura del testicolo.

    In alcuni casi, prima che l'embrione venga trasferito nella cavità uterina, viene eseguita una diagnosi preimpianto per identificare possibili anomalie cromosomiche. Questo è vero se la donna ha più di 35 anni, ci sono bambini con malattie genetiche in famiglia o frequenti aborti prima.

    Dopo il trasferimento dell'embrione, la donna è sotto la supervisione dei medici per controllare l'attecchimento. Se questo processo è stato eseguito senza complicazioni, in futuro il corso della gravidanza è praticamente lo stesso del solito.

    Tuttavia, poiché la procedura è un intervento invasivo nel corpo femminile, a volte si possono osservare gli effetti della FIV. Più spesso è:

    1. Effetto collaterale della terapia ormonale.
    2. Sindrome da iperstimolazione ovarica.
    3. Gravidanza multipla e problemi correlati.
    4. Gravidanza ectopica
    5. Gravidanza eterotopica
    6. Malformazioni del feto.

    Effetti collaterali della terapia ormonale

    Poiché le ovaie possono essere stimolate solo con ormoni, esiste un rischio di effetti collaterali e complicanze derivanti da un tale intervento. A seconda della causa specifica dell'infertilità, la fecondazione in vitro può essere eseguita utilizzando un protocollo lungo o breve.

    Nel primo caso, sopprimono dapprima la propria funzione ovarica e quindi stimolano la superovulazione. Buserelin o Diferelin è comunemente usato per la soppressione. Questi sono bloccanti della funzione gonadotropica della ghiandola pituitaria. Sullo sfondo del loro apporto, la produzione di ormoni luteinizzanti e follicolo-stimolanti si arresta completamente.

    Tuttavia, questi farmaci possono causare i seguenti sintomi spiacevoli:

    • Vertigini e mal di testa, labilità emotiva, stanchezza, depressione.
    • Acufeni, perdita dell'udito, disturbi visivi.
    • Sanguinamento mestruale
    • Diminuzione del desiderio sessuale, secchezza vaginale, dolore o disagio durante il sesso.
    • Aumento della pressione sanguigna, tachicardia, dolore al cuore.
    • Diminuzione dell'appetito, nausea o vomito, problemi intestinali.
    • Aumento della glicemia, metabolismo dei lipidi.
    • Reazioni allergiche, broncospasmo, prurito, shock anafilattico.
    • Obesità o, al contrario, perdita di peso.

    Naturalmente, tutti gli effetti spiacevoli della fecondazione in vitro non si verificano contemporaneamente e non tutte le donne sono osservate. Tuttavia, dovrebbero essere a conoscenza prima di iniziare il protocollo.

    Nella seconda fase del lungo protocollo, come nella breve, viene eseguita la stimolazione ovarica.

    Stimolazione ovarica

    La stimolazione delle ovaie viene effettuata da gonadotropine. I farmaci più comunemente usati Pregnil e Puregon. Sotto la loro azione inizia la crescita dei follicoli e la maturazione delle uova in essi. Sullo sfondo dell'uso di questi farmaci, possono manifestarsi i seguenti effetti indesiderati:

    1. L'obesità.
    2. Dolore addominale
    3. Nausea e diarrea, gonfiore.
    4. Allargamento e tenerezza delle ghiandole mammarie.
    5. La formazione di cisti nelle ovaie.
    6. Tromboembolia.
    7. L'accumulo di liquidi nel torace e nell'addome - idrotorace e ascite.

    Tutti questi effetti della FIV sono una manifestazione della sindrome da iperstimolazione ovarica.

    Sindrome da iperstimolazione ovarica

    Senza iperstimolazione ovarica, è impossibile ottenere diversi ovuli maturi durante l'ovulazione. Tuttavia, questa procedura è gravida dallo sviluppo di complicazioni di salute, poiché l'interferenza con il metabolismo ormonale raramente non ha alcuna traccia per il corpo.

    La sindrome da iperstimolazione ovarica si sviluppa quando la loro attivazione diventa eccessiva. E danneggia tutti gli organi e i sistemi.

    I primi cambiamenti riguardano le ovaie stesse. Si nota la loro pletora, gonfiore, aumento di volume e indolenzimento. Inoltre, nei test di laboratorio è possibile vedere segni di ispessimento del sangue.

    Per questo motivo, il lavoro del sistema urinario è disturbato, diventa difficile per i reni rimuovere l'urina e il liquido comincia ad accumularsi nelle cavità del corpo. Si sviluppano ascite e idrotorace che portano a malfunzionamenti dell'apparato digerente e respiratorio.

    La sindrome da iperstimolazione ovarica può verificarsi in tre forme:

    Forma semplice

    In questa situazione, lo stato generale di salute del paziente non è particolarmente colpito. Potrebbe lamentarsi del dolore al basso ventre di un piagnisteo o di un personaggio che assomiglia alla sindrome premestruale.

    A volte ci sono disturbi dispeptici - nausea e vomito, anoressia, diarrea. La donna incinta può provare affaticamento, sonnolenza o irritabilità.

    Di regola, nella forma lieve della sindrome da iperstimolazione ovarica, il protocollo non viene interrotto e al paziente non viene prescritto un ulteriore trattamento farmacologico. I medici raccomandano solo riposo a letto e controllo medico.

    Forma moderata

    In forma moderata, i sintomi diventano più pronunciati. Una donna non solo si lamenta del dolore, può sentire le ovaie ingrossate, il disagio addominale. Lo stato di salute generale soffre, a volte si osserva un aumento della temperatura a numeri subfebrilari.

    La forma moderata spesso richiede il ricovero in ospedale nel reparto ginecologico per una costante supervisione medica, poiché la sindrome da iperstimolazione ovarica può progredire.

    Forma pesante

    La forma grave della sindrome è una vera tempesta ormonale nel corpo femminile. Se non si ospedalizza la gestante e non si inizia un trattamento intensivo, la situazione potrebbe peggiorare significativamente.

    La donna ha la febbre, insufficienza respiratoria dovuta all'accumulo di liquidi nel petto. Successivamente, si uniscono l'insufficienza renale e l'insufficienza renale.

    Il liquido nella cavità addominale è chiamato ascite, schiaccia gli organi interni, sconvolge il fegato, ostacola la normale circolazione sanguigna, interferisce con la respirazione.

    In forma grave, le emorragie si verificano spesso nella regione ovarica, un'appendice del volvolo, complicanze tromboemboliche.

    Il trattamento deve iniziare il più presto possibile e sempre in ospedale.

    Gravidanza multipla

    Se la fecondazione in vitro fosse concimata solo un uovo, le probabilità di successo sarebbero significativamente ridotte. Ecco perché è così importante avere diverse cellule germinali ed embrioni. Ma spesso gli embrioni mettono radici. Al fine di evitare la gravidanza con quattro, cinque o più frutti, in molte cliniche la futura madre viene trasferita non più di tre embrioni.

    Ciò porta ad un aumentato rischio di gravidanze multiple. È con la stimolazione IVF e ovarica per il trattamento della sterilità è associato con un aumento del numero di gemelli e tre negli ultimi anni.

    Ma alcuni bambini non sono così cattivi. Perché questo fatto è pericoloso per la salute delle donne?

    Conseguenze di gravidanze multiple

    Se due bambini si trovano spesso in una gravidanza naturale, la tripla, di norma, diventa una sorpresa completamente inaspettata per i futuri genitori.

    In questa situazione, il carico sul corpo femminile aumenta in modo significativo, il consumo di vitamine e oligoelementi aumenta come il calcio e il ferro. Spesso una donna ha esacerbato malattie croniche, la colonna vertebrale soffre.

    Quando ci sono due o tre embrioni, il rischio di un parto prematuro aumenta, non è sempre possibile portare la gravidanza ad almeno 38 settimane. Inoltre, i bambini sono nati sottopeso. Hanno un aumentato rischio di varie malattie e problemi di adattamento dovuti alla prematurità.

    In caso di gravidanze multiple, la consegna viene solitamente eseguita con taglio cesareo.

    C'è un'altra seria complicanza nel caso di due e tre bambini - lo sviluppo irregolare del frutto. Il più spesso questo è osservato in troens. Uno dei bambini potrebbe crescere molto più lentamente o potrebbe avere difetti grossolani. Ciò crea un pericolo per il normale sviluppo di altri embrioni.

    In una tale situazione, i medici offrono ai genitori futuri una riduzione - riducendo il numero di frutti. Tuttavia, questa operazione, sebbene progettata per ridurre il rischio di complicazioni per una donna, è un vero test per lei. È quasi impossibile accettare con calma la morte di anche un solo embrione, specialmente quando si desidera una gravidanza e tanto attesa.

    Nel caso di quattro o cinque frutti, viene offerta una riduzione per aumentare le possibilità di sopravvivenza per il resto dei bambini, dal momento che il parto pretermine avviene quasi sempre.

    Gravidanza ectopica

    Sebbene la gravidanza ectopica sia tradizionalmente associata al concepimento naturale, avviene anche durante la fecondazione in vitro. Soprattutto aumenta il rischio di questa malattia dopo la rimozione delle tube di Falloppio e la formazione di un moncone. Spesso è lì che l'embrione può legarsi.

    Prima che la provetta si rompa, una gravidanza ectopica può essere sospettata dal dolore nella parte destra o sinistra, nell'addome inferiore. Questo può essere una sensazione di disagio, così come una sindrome del dolore pronunciata. Quando si eseguono gli ultrasuoni nella cavità uterina non sono visibili le uova fetali, ma a volte si trova un tubo espanso.

    Se il medico prescrive il monitoraggio della gonadotropina corionica, il suo livello sarà inferiore rispetto alla gravidanza normale e l'aumento non corrisponde al periodo di gestazione.

    La rottura del tubo è accompagnata da forte dolore, sanguinamento nella cavità addominale. In questo caso, una donna può perdere conoscenza. Questa è una condizione pericolosa per la vita che richiede un ricovero immediato e un intervento chirurgico.

    Gravidanza eterotopica

    Se una gravidanza extrauterina si verifica più spesso con il concepimento naturale, allora l'eterotopia è caratteristica della fecondazione in vitro.

    Questo è l'attaccamento degli embrioni nella cavità uterina e oltre, cioè una gravidanza uterina ed ectopica simultaneamente emergente.

    La disposizione eterotopica dei frutti è un fenomeno raro e questa patologia è associata alla fecondazione in vitro, poiché in questo caso sono stati piantati diversi embrioni. La probabilità di eterotopia aumenta se il paziente ha una storia di malattie infiammatorie croniche degli organi pelvici, aderenze o ostruzione parziale o completa delle tube di Falloppio.

    Inoltre, il rischio di ubicazione eterotopica del frutto aumenta la precedente gravidanza extrauterina, specialmente se il tubo non è stato rimosso, ma è stato solo parzialmente asportato, o se il moncone era troppo lungo.

    Malformazioni fetali

    Alcuni medici dicono che la fecondazione in vitro aumenta il numero di bambini con malformazioni - scissione delle labbra e del palato e altre anomalie. Ciò è evidenziato dalle statistiche. Tuttavia, non è possibile scoprire quale fattore porti a tali patologie. Inoltre, è impossibile dire con certezza che è la FIV responsabile della violazione dello sviluppo dei frutti.

    Per le anomalie cromosomiche - Sindrome di Down, Edwards, Patau - la situazione è diversa. Durante la fecondazione in vitro, queste fratture genetiche si verificano non più frequentemente rispetto al concepimento naturale. Ma è durante la fecondazione in vitro che è possibile eseguire la diagnostica preimpianto: la determinazione del cariotipo del feto. Se viene rilevata una trisomia o un altro problema, un tale embrione non siederà nella cavità uterina.

    La diagnosi preimpianto è importante anche per quelle coppie che portano geni per malattie e sindromi pericolose. La probabilità di avere bambini con anomalie cromosomiche è significativamente aumentata. In questo caso, l'IVF con una diagnosi è preferibile a loro per un concepimento naturale, anche se i partner non hanno problemi con la salute riproduttiva.

    La fecondazione in vitro è attualmente una salvezza per molte coppie infertili. Tuttavia, non va dimenticato che si tratta di una procedura medica seria, e bisogna fare molta attenzione quando si sceglie una clinica e uno specialista della fertilità.

    6 possibili complicanze dopo la procedura di fecondazione in vitro

    Fecondazione in vitro - uno dei metodi più moderni per trattare l'infertilità. Ormai, ha già aiutato molte coppie a diventare genitori felici. Di solito, la procedura di FIV, che è complessa e molto costosa, viene utilizzata in situazioni in cui tutti gli altri modi per avere un figlio sono inefficaci. "Concezione in vitro" dà buoni risultati nei casi di infertilità di uno dei partner, presenza di ostruzione delle tube di Falloppio o endometriosi in una donna, così come interruzioni ormonali associate all'estinzione correlata all'età della funzione riproduttiva.

    È chiaro che una donna, alla disperata ricerca di una gravidanza naturale, ricorre alla procedura di fecondazione in vitro come l'ultima possibilità di concepire un bambino e non si tirerà indietro dalla sua decisione, pur sapendo delle possibili complicazioni. Ciò, tuttavia, non significa che non si debbano ottenere informazioni di questo tipo: è necessario essere preparati per le varie conseguenze delle manipolazioni mediche.

    Sanguinamento interno

    Per fertilizzare un uovo in una provetta, deve essere rimosso dal corpo di una donna ad un certo punto del ciclo mestruale. La procedura viene eseguita con anestesia: sotto il controllo di un sensore vaginale ad ultrasuoni, il medico esegue una foratura nella parete dell'ovaio e utilizzando un'aspirazione (aspirazione) con una siringa speciale attraverso una cannula, raccoglie l'uovo insieme al fluido follicolare.

    La manipolazione stessa non è pericolosa e meno traumatica (specialmente se il paziente ha seguito accuratamente tutte le istruzioni del medico in preparazione alla procedura). Tuttavia, c'è ancora un piccolo rischio di sanguinamento vaginale. Per minimizzare il pericolo, il medico lascia la donna nella clinica sotto osservazione per 2-3 ore dopo la raccolta dell'uovo.

    Gravidanza ectopica

    Secondo le statistiche, circa il 10% delle procedure di FIV si concludono con la comparsa di una gravidanza extrauterina. Questo risultato può portare a:

    • difetti iniziali delle tube di Falloppio (compresi quelli che hanno causato la decisione sull'inseminazione artificiale);
    • lesioni alle tube di Falloppio dovute allo spostamento delle ovaie eccessivamente ingrandite;
    • attaccamento embrionale improprio. Entro 3 giorni dopo il reimpianto, l'ovulo fecondato si muove liberamente e può andare oltre l'utero;
    • errori commessi dai medici durante il periodo di esame prima della procedura di fecondazione in vitro. Se una donna ha malattie infiammatorie degli organi riproduttivi che possono innescare lo sviluppo di aderenze, devono essere diagnosticate e completamente guarite in anticipo. Non viste nel tempo, le aderenze possono causare l'embrio da attaccare nella cavità addominale o all'interno della tuba di Falloppio.

    Gli esperti notano che può verificarsi una gravidanza ectopica dopo una procedura di fecondazione in vitro, anche se vengono rimosse le tube di Falloppio di una donna. Particolarmente sgradevole è la situazione in cui due o più embrioni sono posti nell'utero, uno dei quali è attaccato nel posto sbagliato. In questo caso, i medici si trovano di fronte al difficile compito di rimuovere un simile embrione senza danneggiare il resto, che è tutt'altro che sempre.

    Effetti collaterali causati dall'assunzione di farmaci

    La preparazione per il concepimento comporta l'assunzione di un gran numero di farmaci specifici. Possono causare cose come nausea, vomito, mancanza di respiro, dolore all'addome, gonfiore. A volte c'è un ritardo nella minzione durante il normale consumo di liquidi e la decolorazione delle urine.

    Danneggiamento dei tessuti degli organi interni

    Quando l'uovo viene raccolto, c'è un piccolo rischio, ma il rischio di una foratura delle pareti degli organi vicino all'ovaio. In circa uno su mille casi, un paziente richiede un intervento chirurgico per riparare un intestino o lesioni della vescica.

    Sindrome da iperstimolazione ovarica

    La specificità della procedura di fecondazione in vitro è tale che al fine di aumentarne l'efficacia, non è un ovulo che viene fecondato e inserito nell'utero, ma in più (ecco perché le donne che decidono di rimanere incinte in questo modo spesso diventano madri gemelle). Ma il corpo femminile di solito produce solo un uovo maturo durante il ciclo mestruale. Pertanto, qualche tempo prima della raccolta di materiale riproduttivo, i pazienti vengono iniettati con hCG (coriogonadotropina umana). Se la dose ormonale viene superata, si può sviluppare una grave complicazione: la sindrome da iperstimolazione ovarica. Si manifesta con l'accumulo di liquido nel torace e nell'addome, febbre, vomito indomabile, forte dolore alla schiena e all'addome, comparsa di sangue nelle urine. Questa condizione richiede un trattamento immediato al medico e, in alcuni casi, un ricovero urgente.

    depressione

    La procedura di FIV è associata a gravi stress fisici e mentali. Le coppie fanno ricorso ad esso, che sono stati trattati per l'infertilità per molti anni. Sperano in un risultato migliore, ma sanno che il metodo non fornisce una garanzia assoluta dell'inizio del concepimento. Pertanto, uno o entrambi i partner potrebbero mostrare segni di depressione.

    Per qualche tempo si è creduto che i farmaci che stimolano il lavoro delle ovaie, possono causare lo sviluppo di tumori maligni. Queste paure erano vane. Ma durante la procedura di fecondazione in vitro, il rischio di microrganismi patogeni che entrano nell'utero non è escluso (con un lavoro di coscienza insufficiente del personale medico e l'incapacità di osservare la corretta sterilità). Inoltre, vi è la probabilità di allergie da utilizzare durante la manipolazione di farmaci (compresi gli anestetici). Quando si sceglie una clinica nota con una buona reputazione, la coppia può sperare che la procedura porti il ​​risultato desiderato e alla fine diventeranno genitori, evitando la maggior parte dei problemi.

    Implicazioni per le donne dopo la fecondazione in vitro: un'analisi degli effetti collaterali della tecnica

    La fertilizzazione in vitro per alcune donne è l'unico modo di concepire un bambino. Ma qualsiasi intervento nell'attività dell'organismo può causare una reazione negativa da parte sua. Di conseguenza, si verificano anche gravi conseguenze per le donne dopo fecondazione in vitro. È vero, non ci sono dati statistici su questo argomento: dopo che la gravidanza è stata accertata, il paziente va sotto la supervisione di medici di cliniche ordinarie, e il legame con lei è rotto.

    I pericoli della FIV

    L'effetto negativo della FIV sul corpo della donna è dovuto alla tecnologia di questa procedura. È implementato in più fasi e non tutte possono essere controllate. Iperstimolazione ovarica, estrazione delle uova e reimpianto, terapia ormonale - una donna risponde a qualsiasi operazione in accordo con le caratteristiche del suo corpo.

    I medici possono prevedere le conseguenze se il paziente ha:

    • una malattia in cui la gravidanza è controindicata in linea di principio;
    • infiammazione, tumori ovarici;
    • tumori maligni nel presente e nel passato;
    • malattia uterina che richiede un intervento chirurgico.

    In realtà, tutti questi casi sono controindicati nella FIV. Se il corpo della donna è in una condizione soddisfacente al momento della procedura, l'esito del caso dipende dalla sua resistenza.

    In circostanze sfavorevoli, la gioia della futura maternità può oscurarsi:

    • sindrome da iperstimolazione ovarica;
    • risultati indesiderati della terapia ormonale;
    • problemi con gravidanze multiple;
    • gravidanza ectopica ed eterotopica.

    Malformazioni del feto e menopausa precoce possono portare a gravi lesioni morali.

    Effetti della terapia ormonale

    Gli ormoni sono regolatori del corpo. Servono da catalizzatori per i processi chimici che avvengono nelle nostre cellule. Gli ormoni sono prodotti da ghiandole speciali:

    • tiroide e paratiroide;
    • ghiandola pituitaria;
    • ghiandole surrenali;
    • ovaie, ecc.

    Nel corpo si muovono con il flusso sanguigno.

    Se una persona ha un ormone, gli vengono prescritti farmaci a base di ormoni naturali o sintetici. L'obiettivo di questo trattamento è ripristinare l'equilibrio ormonale.

    In condizioni normali, viene prodotto 1 cellula uovo per ciclo mestruale. Durante le manipolazioni fornite dalla tecnologia IVF, c'è il pericolo di perderlo (la dimensione dell'uovo non supera 0,5 mm) o la ferita. Per garantire la riserva è la stimolazione delle ovaie. L'obiettivo è ottenere da 5 a 10 uova.

    Questo risultato può essere raggiunto solo attraverso la terapia ormonale. La tecnologia IVF utilizza due protocolli:

    1. Lungo: in primo luogo, la funzione naturale delle ovaie viene soppressa con Buserelin o Diferelin. Questi farmaci bloccano la funzione della ghiandola pituitaria, che porta alla cessazione della produzione di ormoni follicolo-stimolanti e luteinizzanti. Quindi le ovaie vengono stimolate artificialmente.
    2. Insomma: in questo caso, sono limitati alla stimolazione delle ovaie.

    I farmaci utilizzati in questa fase possono portare a:

    • obesità o, al contrario, perdita di peso;
    • interruzione del metabolismo lipidico - sostanze che sono attivamente coinvolte in processi protettivi e rigenerativi, trasporto di sostanze nutritive;
    • la formazione di cisti (vesciche piene di liquido) sulle ovaie;
    • idrotorace e ascite: accumulo di liquido nella cavità addominale e nel torace;
    • tromboembolismo - blocco dei vasi sanguigni da trombi.

    Quest'ultima patologia può portare a paralisi, infarto, ischemia, a seconda dello scopo del vaso occluso.

    OHSS (sindrome da iperstimolazione ovarica)

    L'ovulazione stimolante porta ad un aumento del volume ovarico. In questo contesto, può verificarsi OHS. Questa patologia è nota da molto tempo: già nel 1962 venivano descritti casi provocati da grandi dosi di clomifene. Nel 1967, i medici proposero la classificazione di EHH, che viene ora utilizzata.

    In totale, ci sono 6 gradi di gravità della malattia, che sono divisi in tre gruppi:

    Forma semplice

    Questo gruppo include 2 gradi di OHS:

    • 1 ° - caratterizzato dall'assenza di sintomi pronunciati. Studi di laboratorio mostrano un elevato estradiolo plasmatico (> 150 μg) e urina (> 10 mg);
    • 2o - oltre a cambiamenti biochimici, la crescita delle ovaie è osservata (il loro diametro può arrivare a 5 cm).

    Gravità media di OHS

    Questo includeva il terzo e il quarto grado:

    • con il grado 3, il dolore viene aggiunto ai sintomi precedenti. Il paziente sente pesantezza nell'addome inferiore;
    • Il 4 ° è caratterizzato da nausea, vomito, disturbi intestinali. La dimensione delle ovaie supera i 5 cm.

    Forma pesante

    Questo gruppo combina il 5 ° e il 6 ° grado di OHSS. Nel primo caso, le condizioni del paziente sono aggravate dall'idrotorace, ascite. Le ovaie crescono fino a 12 centimetri. Nella fase più grave (6 ° grado), aumentano, si distorcono e scoppiano drammaticamente.

    La coagulabilità del sangue, la perfusione (afflusso di sangue) dei reni sono nettamente ridotte. La quantità giornaliera di urina è ridotta, aumentando gradualmente l'insufficienza renale.

    Feto multiplo

    In condizioni naturali, raramente nascono anche i gemelli: 1 caso per 70-80 parti. Più raramente, ci sono terzine (1: 9000) e quadrupli (1: 50.000). Con la fecondazione in vitro, nascite multiple ricorrono nel 50% delle gravidanze. Questo fenomeno è pieno di rischi elevati per madre e figlio.

    I modi per rimuovere gli embrioni "extra" sono. Il loro sviluppo viene fermato dall'introduzione di soluzioni speciali. più tardi, gli embrioni congelati si dissolvono. La procedura non ha effetto sugli embrioni rimanenti e non provoca aborto.

    La fertilità multipla può causare una donna:

    • l'anemia;
    • ipertensione;
    • tossicosi grave, ecc.

    A volte c'è preeclampsia - una violazione delle funzioni di organi e sistemi che svolgono un ruolo cruciale nel supporto vitale del corpo. Questo tipo di complicanze può portare all'eclampsia - una convulsione che spesso termina con un coma o la morte di una donna e del suo bambino non ancora nato.

    Gravidanza ectopica

    Per qualche ragione, l'uovo fecondato dopo che è stato posto nell'utero può migrare in un'altra area e attaccare lì. Questo minaccia una donna con una gravidanza anormale:

    • addominale (addominale);
    • tubo (l'uovo è attaccato nella tuba di Falloppio);
    • ovarica (se il "sito di atterraggio" è la superficie dell'ovaio).

    Il 95% dei conti di gravidanza ectopica per tubal. In ogni caso, il processo di sviluppo del feto nel posto sbagliato porta alla rottura dell'albero da frutto. Di conseguenza, c'è un'abbondante perdita di sangue. Se il tempo non fornisce assistenza, la donna muore.

    La gravidanza ectopica può essere identificata dai primi sintomi: dolore nel lato destro o sinistro o nell'addome inferiore. Possono essere pronunciati o sentiti a livello di disagio. Quando l'ecografia nell'utero, l'ovulo non viene rilevato, ea volte è possibile vedere la tuba di Falloppio espansa.

    La FIV è caratterizzata da gravidanza eterotopica (mista). Poiché diverse uova fetali vengono iniettate contemporaneamente nell'utero, alcune di esse possono attaccarsi oltre i suoi confini.

    Menopausa precoce

    L'intervento nel corpo ha quasi sempre conseguenze a lungo termine. La procedura di fecondazione in vitro non ha fatto eccezione a questa regola. Gli effetti della FIV sul corpo di una donna possono essere espressi nella menopausa precoce. Questo è un grosso problema per una donna che non ha ricevuto il risultato desiderato con la fecondazione in vitro. L'esaurimento ovarico mediante superovulazione porta spesso alla menopausa in giovane età - dopo tutto, molte donne si rivolgono all'IVF a 30 anni di età.

    Le conseguenze della sovrastimolazione possono essere espresse come segue: in condizioni naturali, il corpo continua a produrre diverse uova per ciclo. Le loro scorte si esauriscono rapidamente e la loro funzione riproduttiva è in declino.

    Altri effetti

    Oltre alla menopausa precoce, le conseguenze dopo la fecondazione in vitro possono essere espresse in:

    • problemi con la ghiandola tiroidea: non può far fronte a grandi carichi causati dalla terapia ormonale;
    • cardiomiopatia - malattia del miocardio. La prognosi del decorso di questa malattia è sfavorevole: vi è un aumento dell'insufficienza cardiaca, l'insorgenza di complicanze, tromboembolica e aritmica. Spesso la situazione viene salvata solo con il trapianto di cuore.

    Le complicazioni possono verificarsi in qualsiasi "anello debole" del corpo. C'è un caso noto quando, dopo la fecondazione in vitro, una donna ha sviluppato retinopatia disormonale. La paziente cominciò a perdere la vista bruscamente. È vero, arrivò a questa diagnosi, avendo dietro 6 tentativi di fecondazione in vitro.

    Un effetto negativo sull'insuccesso della donna. Molti pazienti in questa situazione cadono in depressione. Può essere aggravata se, come effetto collaterale, una donna ha una menopausa precoce.

    L'opinione diffusa sull'aumento del rischio di cancro dopo le statistiche IVF non è stata confermata. Ci sono casi in cui una donna che ha subito una procedura in passato viene diagnosticata con un cancro. Ma il legame tra l'oncologia IVF non è dimostrato. È possibile che l'iperstimolazione serva da innesco per questa malattia - se inizialmente il paziente ha una predisposizione ad essa. Ma tutte queste riflessioni sono ancora al livello delle storie dell'orrore che raccontano persone lontane dalla medicina.

    conclusione

    La tecnica della fecondazione in vitro è apparsa sullo sfondo del problema dell'infertilità. La procreazione dell'uomo è così grande che gli fa sacrificare il suo benessere per il bene di un bambino in famiglia. La salute delle donne dopo la fecondazione in vitro, ovviamente, non sta cambiando in meglio. E molto tempo sarà necessario per ripristinarlo. Ma il grado di rischio può essere significativamente ridotto se un approccio responsabile alla scelta dello specialista della riproduzione. E, dopo aver deciso la scelta, rimane solo per eseguire scrupolosamente tutte le sue prescrizioni.

    Effetti sulla salute della FIVET per le donne

    Tempo di lettura: min.

    Eco: danno alla salute e ai benefici delle donne

    Per le coppie stordite dalla diagnosi di infertilità, che per anni non è stata corretta dalla terapia medica e chirurgica, l'uso delle tecnologie di riproduzione assistita, vale a dire l'eco per le donne, è l'unica speranza di trovare la felicità in famiglia sotto forma di avere un bambino. Molte coppie fanno la domanda "L'IVF è sicuro?", "L'IVF è dannoso per la salute?", "Quali conseguenze può portare la fecondazione in vitro alle donne?". Quando si esegue la fecondazione in vitro ci sono sempre dei rischi. Come con qualsiasi manipolazione più semplice, anche come un'iniezione intramuscolare.Inogja forma una cisti ovarica dopo fecondazione in vitro.

    Che male eco per una donna? Cercheremo di capirlo. E quale dovrebbe essere la dieta per l'eco Qual è l'effetto del progesterone dopo l'eco?

    Può anche portare i rischi per la salute di IVF alle donne.

    La fecondazione in vitro ha dato a molte migliaia di coppie il dono più grande e tanto atteso del destino: i loro figli preferiti. Tuttavia, come si suol dire, devi pagare per tutto nella vita. Tale tassa è rischi eco per le donne. Le conseguenze negative dell'eco per una donna in assenza di una diagnosi tempestiva e una rapida risposta del medico a complicazioni terribili possono costare una vita al paziente e al neonato.

    Quando si utilizzano complicanze IVF si trovano versatili a seconda della fase del protocollo. La maggior parte della FIV è pericolosa per le donne con patologie somatiche concomitanti, poiché l'uso di tecnologie di riproduzione assistita comporta un grande carico ormonale sul corpo. Eco ixi pixie

    Gli effetti collaterali dopo IVF sono divisi in immediati e distanti.

    FIV: Implicazioni per la salute delle donne

    FIV: un pericolo per le donne sotto forma di disturbi psico-emotivi. Ispirato dalle speranze di una felicità tanto desiderabile e così vicina, la donna si sente grande ed è pronta a fare qualsiasi sacrificio e manipolazione per poter finalmente sentire il primo scalpore della sua progenie. Ma, a volte, per vari motivi, il protocollo IVF non ha successo. La gravidanza ecologica ed ectopica sono compatibili? Per una donna è un duro colpo e, sullo sfondo di questi eventi, molti sviluppano disturbi depressivi. In alcuni casi, un'ulteriore gestione del paziente è impossibile senza il coinvolgimento di psicologi e, a volte, di psichiatri. Tuttavia, non essere così preoccupato, come le statistiche mediche dicono il contrario:

    Inoltre, le osservazioni mediche dicono che un centinaio di donne che hanno fallito, dopo pochi mesi sono rimaste anche incinte da sole. Ciò è spiegato da un salto ormonale, dalla normalizzazione dei livelli ormonali, dall'insorgenza dell'auto-ovulazione e dall'esordio della gravidanza. Non aver paura di tali difficoltà, perché la lunga strada inizia sempre con un piccolo passo, e anche l'endometriosi in FIVET non è una frase.

    FIV: effetti negativi della stimolazione ovarica - complicanze

    Gli effetti della stimolazione ovarica sulla FIV sono una delle complicanze più comuni in un protocollo di fecondazione in vitro. Per eseguire la fecondazione in vitro, i medici della fertilità devono ottenere materiale biologico dalla madre e dal padre per ricevere le uova, il corpo della donna subisce un tale processo come la stimolazione dell'ovulazione. La stimolazione avviene con l'uso di potenti farmaci ormonali che, oltre all'effetto desiderato, possono avere l'opposto. Questa condizione è chiamata sindrome da iperstimolazione ovarica. I sintomi di iperstimolazione durante la fecondazione in vitro potrebbero non apparire immediatamente.

    Questa sostanza porta a un trasudamento generale - sudorazione, la parte liquida del sangue nello spazio extracellulare, contribuendo alla formazione di tali complicazioni come l'ascite - il rilevamento del liquido nella cavità addominale, l'idrotorace - accumulo di trasudato nella cavità pleurica, anasarca - edema universale. La massiccia ridistribuzione della componente fluida dalla ruggine vascolare allo spazio extracellulare porta ad una diminuzione della BCC e cambiamenti negli indici di emostasiogramma. Questo aumenta il rischio di tutti i tipi di trombosi - infarto cerebrale, miocardio, tromboembolia polmonare. L'iperstimolazione ovarica con conseguenze della fecondazione in vitro per il corpo di una donna può portare ad altre malattie.

    Manifestazioni cliniche di questo effetto dopo fecondazione in vitro:

    • Sensazione di debolezza generale, vertigini, mal di testa di varia intensità e durata, a seconda della gravità di tali complicanze;
    • A causa dell'accumulo di contenuto ascitico nella cavità addominale, l'addome inizia ad aumentare notevolmente, la cui dimensione varia allo stesso modo a seconda del grado di iperstimolazione ovarica.
    • Sensazione di nausea, vomito.
    • Diminuzione della filtrazione glomerulare da parte dei reni. Ridurre la quantità totale di urina, fino all'anuria - la completa mancanza di produzione di urina da parte dei reni, che porta alla formazione di insufficienza renale acuta.
    • Ridurre la qualità della vita delle donne.
    • Sindrome da edema grave, che si manifesta con la formazione di edema delle mani, dei piedi, del viso e, a volte, di tutti gli organi e i tessuti del corpo.
    • Ridurre il volume di sangue circolante comporta il suo ispessimento, che rischia di aumentare la trombosi. E questo è infarto del miocardio, infarto cerebrale, tromboembolismo polmonare.
    • Rapido aumento di peso.

    La sindrome da iperstimolazione ovarica è una sindrome formidabile in cui la diagnosi precoce di questa condizione e l'inizio precoce delle misure terapeutiche per il suo sollievo sono importanti.

    Conseguenze per le donne dopo l'eco: torsione di un'ovaia iperstimolata.

    Quando si esegue la stimolazione dell'ovulazione per ottenere il fenomeno della superovulazione, si verifica un'iperstimolazione ovarica. Questo organo può crescere di dimensioni se esposto a potenti farmaci ormonali che possono provocare l'iperfunzione ovarica, il suo significativo aumento di dimensioni, aumentando così il rischio della sua torsione. Se si verifica una condizione patologica di questo tipo, il processo può arrivare fino alla necrosi dell'ovaio, oppure si verificherà la deplezione dell'IVF e dell'ovaio e sarà necessario rimuoverlo. E questo nei successivi tentativi di rimanere incinta riduce la possibilità di ottenere uova, dal momento che non ci sarà già un'ovaia, cioè, le probabilità sono ridotte del 50%. Come si presenta la preparazione per l'eco-ixi?

    FIV: rischi per la salute delle donne sotto forma di rottura della cisti

    Il processo della stessa stimolazione ovarica può avvenire con la formazione di più cisti con contenuto fluido. sotto certe condizioni, queste cisti sono a rischio di rottura. La rottura di una cisti può essere accompagnata da sanguinamento significativo, che si manifesta in una donna sotto forma di acuti dolori acuti nell'addome inferiore. Pelle pallida, tachicardia, perdita di coscienza. Questa è una situazione urgente che richiede un intervento chirurgico immediato.

    FIV e conseguenze per una donna dopo aver eseguito una puntura pervaginale per raccogliere le uova.

    La puntura transvaginale è una manipolazione in cui viene prelevato un biomateriale (uova) per un'ulteriore fecondazione. Poiché si tratta di una manipolazione invasiva, la donna e il medico dovrebbero essere preparati a possibili complicazioni.

    Puntura con eco: effetti dopo eco

    • Poiché la puntura è una sorta di foratura della parete della vagina e del tessuto circolatorio per entrare nella cavità addominale, questa manipolazione comporta una lesione vascolare traumatica. Pertanto, quando si eseguono tali manipolazioni c'è un alto rischio di ematomi vaginali.
    • Poiché la puntura implica la penetrazione nella cavità addominale, quindi, è il rischio di un processo infettivo. Pertanto, quando si esegue questa manipolazione, è necessario eseguire tutte le norme di asepsi e antisettici, e tale manipolazione dovrebbe essere effettuata da uno specialista esperto e qualificato.
    • Una possibile conseguenza indesiderabile di questa manipolazione è la lesione della vescica. questo è dovuto alla vicinanza anatomica dell'utero, delle ovaie e della vescica stessa. La stessa procedura dovrebbe essere eseguita da specialisti esperti, tuttavia, anche un medico esperto non è immune da complicazioni. Qualsiasi intervento invasivo nel corpo è un rischio.
    • La puntura transvaginale è una procedura dolorosa che viene eseguita in anestesia endovenosa. E qualsiasi anestesia può comportare conseguenze imprevedibili per una donna.

    Trasferimento di embrioni nella fecondazione in vitro: effetti collaterali per la madre

    Dopo aver eseguito la fecondazione, cioè la connessione dell'ovulo materno e dello spermatozoo paterno, gli embrioni vengono trapiantati nella cavità uterina allo stadio morula o blastocisti. Questa manipolazione può essere un po 'scomoda, ma non richiede l'anestesia. Dopo il trasferimento dell'embrione, la complicazione più frequente è l'insorgenza di una gravidanza extrauterina, una situazione in cui l'embrione si attacca non nell'utero, ma nella tuba di Falloppio, che è anche irto di complicanze e FIV cronica può verificarsi.

    Inoltre, questa manipolazione può essere complicata da complicazioni infettive per una donna.

    FIV: un pericolo per la salute delle donne sotto forma di gravidanze multiple

    Sempre quando si trasferiscono gli embrioni con una coppia sposata, viene discusso il loro numero. Quando si trasferiscono più embrioni, le possibilità di impianto di almeno una di esse sono più elevate rispetto al trasferimento di una di esse. Ma non ci sono casi così rari quando non vengono impiantati uno, ma due, tre o addirittura quattro embrioni - questa è chiamata una gravidanza multipla.

    Complicazioni gestazionali dopo fecondazione in vitro: statistiche.

    Secondo le informazioni statiche sul verificarsi di tali complicazioni della gravidanza come la minaccia di aborto spontaneo, l'aborto spontaneo, l'aborto mancato, la minaccia di parto prematuro è osservata 3 volte più spesso rispetto alla gravidanza spontanea. Inoltre, tali gravidanze possono essere complicate da segni di un'infezione utero-fetale, che può dare le sue complicazioni alla placenta sotto forma di corionamnionite in via di sviluppo, al feto in via di sviluppo sotto forma di polmonite fetale, che durante il periodo neonatale è piuttosto difficile da correggere. C'è stimolo per l'eco

    Gli effetti della fecondazione in vitro sulla salute delle donne: oncologia

    FIV: effetti collaterali del bambino

    La questione delle conseguenze e degli effetti sui bambini in provetta del metodo stesso della loro produzione è abbastanza controversa e rimane ancora oggetto di accese discussioni tra i membri della comunità medica.

    Molti medici sono dell'opinione che i bambini concepiti in questo modo abbiano maggiori probabilità di essere sterili. Tuttavia, tali casi si trovano spesso tra le persone concepite nel modo più naturale. In questo caso ci può essere una causa di difetti genetici, quindi, al momento è molto difficile identificare accuratamente la causa di questa condizione.

    I problemi immunitari di questi bambini possono anche influenzare non solo il modo in cui sono concepiti, ma anche i fattori ereditari.

    FIV: Anche le conseguenze per la salute del bambino sono piuttosto controverse, ma le statistiche danno questo layout:

    • Problemi nel funzionamento del sistema cardiopolmonare;
    • Patologia del sistema nervoso;
    • Basso peso alla nascita di quei bambini.

    Ma vale la pena ripetere che le stesse complicazioni possono verificarsi durante una gravidanza spontanea.

    Tuttavia, i rischi di malformazioni congenite sono ridotti al minimo. Da prima del reimpianto, un set cromosomico dell'embrione può essere determinato utilizzando la ricerca genetica.

    FIV: Le tecnologie riproduttive ausiliarie applicate influenzano indubbiamente il corpo della donna. Tuttavia, non è possibile rispondere inequivocabilmente alle domande "l'IVF è dannoso per la salute di una donna o meno", "la FIV è un danno alla salute o solo l'opportunità di trovare la felicità della maternità". Sì, ci sono alcune complicazioni dell'IVF per le donne sotto forma di complicazioni dell'iperstimolazione ovarica, effetti collaterali della terapia eco-ormonale, rischi e pericoli, ma in medicina dovrebbe esserci sempre una regola: bisogna valutare i rischi e i benefici per ogni singolo paziente e agire secondo questa decisione.

    Salute femminile dopo fecondazione in vitro

    FIV e danni alla salute delle donne: il concetto è molto relativo.

    La salute dopo la FIV dipende da molti fattori, a partire dal livello iniziale dello stato di salute del paziente specifico, per finire con le complicazioni sorte durante il protocollo. Tuttavia, una donna, nonostante tutte le difficoltà e le difficoltà, è pronta per la fecondazione extracorporea, soprattutto perché il programma federale gratuito OMS IVF rende possibile per ogni donna della Federazione Russa che ha bisogno di un protocollo di fecondazione in vitro per sperimentare la gioia della maternità. per questo è necessario applicare per il sito, in modo da soddisfare il tuo sogno più caro.